• Google+
  • Commenta
2 luglio 2010

La Torre della Leonessa

Torre della Leonessa

La fortezza di Lucera, costruita da Carlo I D’Angiò tra il 1269 e il 1283, sorge sull’antica Acropoli romana di Monte Albano, è costituita da una cinta muraria a pianta pentagonale irregolare che include i resti del palazzo costruito da Federico II.

Torre della Leonessa

Torre della Leonessa

Dalle mura sporgono quindici torri a pianta quadrilatera, due circolari denominate del Leone e della Leonessa, nonché sette torri pentagonali collocate sul limite della sponda interna del fossato al di sopra di un basamento a scarpa.

I primi lavori videro la realizzazione del perimetro difensivo costituito dalle cortine e dalle torri.

I lavori videro l’opera di due architetti, il primo di nazionalità francese tal Pietro d’Angicourt che fu affiancato successivamente dall’italiano Riccardo da Foggia; infatti l’opera dei due architetti è riscontrabile nelle loro realizzazioni in quanto il Tomaiuoli individua nelle torri circolari la stessa tipologia del mastio di Coucy per la particolare disposizione del coronamento aureo.

Lo stile di Riccardo da Foggia è ben riconoscibile nelle torri poligonali che sono della medesima tipologia realizzata nel castello di Melfi ad opera dello stesso Riccardo.

Nell’angolo di nord-est sono presenti i ruderi del palazzo fatto costruire da Federico II nel 1233, visto in lontananza il palazzo dava l’impressione di un grande mastio quadrangolare che emergeva da un enorme zoccolo assumendo nella parte superiore la forma di un tronco di piramide.

Federico II realizzò numerose opere i cui resti sono tutt’ora visibili all’interno della cerchia muraria tra questi gli alloggi dei soldati, la cappella, la grande cisterna di raccolta dell’acqua, la zecca.

La fortezza venne gravemente danneggiata da un terremoto nel 1456 e nel ‘700 avvenne la spoliazione del palazzo imperiale.

Quel che resta della fortezza è oggi o dovrebbe essere oggetto di restauro.

Infatti le condizioni delle tre torri poste subito dopo la Torre della Leonessa sono a rischio crollo, nel tratto che sovrasta la strada provinciale per Pietramontecorvino.

Le crepe sembra si siano acuite, a causa delle abbondanti piogge dei mesi scorsi.

Il versante della collina interessato da dissesto idrogeologico ha già messo a rischio la stabilità di un pezzo di muro di cinta, da tempo puntellato, e la minaccia, adesso, è seria anche per quelle tre torri.

Si dovrebbe fare qualcosa, prima che sia troppo tardi, per salvare un luogo, che personalmente considero magico, e che sicuramente è uno dei luoghi più affascinanti dell’intera Puglia.

Lucia Iorio

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy