• Google+
  • Commenta
13 ottobre 2010

Nuove opportunità di Master e Dottorato con l’Ufficio Mediterraneo della Gioventù

La strada verso l’integrazione dei Paesi che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo passa anche attraverso l’istruzione: è questa una delle idee alla base del primo progetto pilota volto alla creazione di una rete che favorisca gli scambi tra i giovani nell’ambito dell’alta formazione.

L’Ufficio Mediterraneo della Gioventù (Mediterranean Office for Youth, MOY) è stato realizzato grazie alla collaborazione tra diverse istituzioni quali la Commissione Europea, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) e il Consiglio Universitario Nazionale (CUN).

Il MOY si propone, nel corso dei primi tre anni di sperimentazione (2011-2014), di impegnarsi per la realizzazione di alcuni obiettivi fondamentali per la costruzione di uno spazio comune ai giovani, in cui favorire la libera circolazione delle idee e lo scambio delle competenze.

Un primo progetto è quello mirante a favorire la mobilità di studenti e giovani professionisti nell’ambito di Master e Dottorati di Ricerca: saranno considerate in questo caso le aree che ricoprono una particolare importanza per gli interessi mediterranei, come agricoltura, scienze ambientali e della terra, ingegneria, legge, beni culturali e turismo, economia, biologia e medicina.
La priorità verrà però data alle sei aree di maggior interesse: decontaminazione del Mar Mediterraneo, trasporti marittimi e terrestri, sviluppo dell’energia solare, educazione e ricerca, protezione civile, sviluppo delle piccole e medie imprese.

Per partecipare al progetto e ricevere una borsa di studio è necessario che l’istituzione che elargisce il Master o il Dottorato appartenga a una delle 16 nazioni facenti parti del MOY, e che il programma prescelto preveda lo svolgimento di parte del corso in almeno una sede situata in un altro Paese.
Uno degli obiettivi alla base del programma è infatti quello di coinvolgere le imprese nella realizzazione di tirocini, dando agli studenti l’opportunità di lavorare durante il periodo di formazione.

Il bando di partecipazione scade il 12 dicembre 2010; per maggiori informazioni si può consultare il sito: www.mediterraneanofficeforyouth.org.

Simona Corsetti

Google+
© Riproduzione Riservata