• Google+
  • Commenta
7 dicembre 2010

Libro e E-Book: universi paralleli

Poco tempo fa l’università di Tor Vergata ha organizzato un seminario per indagare sul futuro del libro e l’utilizzo, sempre crescente, di nuovi supporti elettronici.

Il corso di laurea magistrale in informazioni e sistemi editoriali di Tor Vergata ha organizzaro il seminario:”mercato tra lettura tradizionale e consumi digitali”.

Spesso il ruolo del prodotto allarga il mercato. Giovanni Peresson,Responsabile degli Studi ‘Associazione italiana Editori ‘spiega che in questo particolare settore,il mercato si allarga perchè aumenta l’offerta dei libri.

Nel nostro paese come in tutte le altre editorie mondiali non c’è nessun mercato del libro; ogni titolo nuovo che viene pubblicato crea un numero maggiore,piccolo o grande,di nuovi lettori.

Con la tecnologia i bisogni del lettore consumatore cambiano: l’ E-Book sarà per un lungo periodo uno dei possibili futuri del libro.

La carta stampata e l’ E-Book saranno degli universi paralleli con possibilità di scambio tra queste diverse dimensioni spazio-temporali.

Con il processo di digitalizzazione,il lettore che è consumatore entra a far parte di una comunità; ma già ne è parte lo stesso lettore .

Lo dimostra il dato inerente alla lettura dei libri in Italia: il 45,1 % delle persone ha dichiarato,infatti, diaver letto almeno un libro nei 12 mesi precedenti. E,i forti lettori,quelli che leggono piu’ di 12 libri all’anno sono circa 4 milioni.

Dunque,il web,il book,le nuove tecnologie,sposteranno su altri piani dei comportamenti che sono comunque già presenti tra di noi; gli daranno,semmai,altri elementi di riconoscibilità.


Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata