• Google+
  • Commenta
16 aprile 2011

Facebook “invade” ogni mercato

“Facebook è diventato un appuntamento quotidiano per centinaia di milioni di persone. Rendere i nostri film disponibili tramite Facebook è una naturale estensione dei nostri sforzi di distribuzione digitale. Esso fornisce ai consumatori un modo semplice e pratico per accedere e godere dei nostri film attraverso il più grande social network del mondo.”

La dichiarazione di Thomas Gewecke della Warner, puo’ essere la notizia che dà il segno ufficiale che il fenomeno del sociale network, non solo è diventato motivo di un edificante società virtuale in cui si ha relamente una seconda vita, capace di modificare il nostro rapportarci alle realtà ,dal linguaggio schietto e scarno alla perdita di quel poco di romantico trascendentale che ci era rimasto.
Ma è la porta che apre a nuove strategie di mercato, ragion per cui uno dei più proliferi “settori” dell’arte,il cinema, cosi radicato nella cultura odierna, ha pensato bene di puntare “alla morte sociale” della rete per ampliare il raggio delle vendite, facendo infuriare registi e cineasti come J.Cameroon, il quale avvertono che una mossa come questa sarà un perdita per l’opera filmica intesa come evento della sala cinematografica, del cinema come luogo e struttura.,

Insomma il pubblico si trasforma sempre piu in spettatore passiv-televisivo, un distratto cronico e mediocre.

Ma critiche e polemiche a parte, la Warner Bros, ha ufficializzato di voler iniziare a vendere contenuti in streaming direttamente attraverso la sua pagina di Facebook.

Il primo film lanciato sulla pagina Facebook da Warner Brothers è il film del 2008 di Batman “The Dark Knight”. Per affittarlo costa 30 crediti Facebook – o circa $ 3 – per scaricare, e averlo a disposizione per 48 ore. Altri film dovrebbero essere disponibili in questo mese, secondo il Wall Street Journal, Facebook raccoglierà il 30 per cento su tutti i film in affitto sulla Pagina della Warner Bros.

Ovviamente, il lancio dei contenuti Warner Bros in streaming è un bene per Facebook – gli utenti rischiano di restare sul sito più a lungo, dopo tutto, rendendo inserzionisti molto felici. Ma le notizie non sono così buone per Netflix, che permette lo streaming video ai consumatori online, e che ora avrà qualche nuova concorrenza.

Per ora non si sa quando questo servizio sarà disponibile in Italia,visto che è disponibile solo in alcuni stati americani ma probabilmente non ci sarà da attendere molto visto anche l’arrivo di Apple Tv.

Mauro Racanati

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy