• Valorzi
  • Quarta
  • Bonetti
  • Dalia
  • Gnudi
  • Meoli
  • di Geso
  • Rossetto
  • Barnaba
  • Cocchi
  • Pasquino
  • Casciello
  • Grassotti
  • Andreotti
  • Paleari
  • Bonanni
  • Miraglia
  • De Leo
  • Chelini
  • Boschetti
  • Carfagna
  • Bruzzone
  • Califano
  • Romano
  • Ward
  • De Luca
  • Tassone
  • Mazzone
  • Scorza
  • Leone
  • Santaniello
  • Catizone
  • Coniglio
  • Algeri
  • Liguori
  • Rinaldi
  • Baietti
  • Gelisio
  • Alemanno
  • Romano
  • Crepet
  • Napolitani
  • Falco
  • Cacciatore
  • Quaglia
  • Buzzatti

Una rondine non fa primavera

4 Maggio 2011
.
17/04/2021

Secondo recenti studi sono sempre più numerosi gli italiani che andando verso la bella stagione, anzicchè trarre beneficio dalle ore di luce guadagnate e dal clima e dal clima più mite soffrono di quello che comunemente si chiama "mal di primavera".

Un malessere particolare, che tocca aspetti fisici e psicologici, e fa sentire peggio rispetto alla stagione fredda.
Non è uguale per tutti, alcuni soffrono il caldo, altri gli sbalzi di temperatura e altri ancora le allergie, l’ insonnia e il cattivo umore. Per ovviare a questo stato ci sono semplici accorgimenti che, se adottati, possono traghettare al meglio verso la bella stagione.

cosa fare allora per vivere in modo sereno la primavera? I medici consigliano di garantire all’ organismo quantità adeguate di vitamine e sali minerali.
Basta seguire un regime completo e vario in cui al centro ci siano frutta e verdura, e il gioco è fatto.
Ma ci sono condizioni e situazioni in cui l’ apporto di tali nutrienti con la dieta potrebbe non essere sufficiente. Ecco perchè gli studiosi dicono che spesso è opportuna anche usare degli integratori soprattutto quando si studia intensamente, quando non si riesce a mangiare tutti i giorni in modo adeguato, da anziani quando l’ assorbimento è difficoltoso, durante un influenza o un raffreddore e in caso di terapia antibiotica.

In questi ultimi anni ha acquistato importanza rilevante “la dieta arcobaleno”. Un’ esplosione di colori:secondo i nutrizionisti, le molecole naturali che conferiscono ai vegetali il colore possiedono proprietà benefiche. Ogni tinta ha la sua azione protettiva: per affrontare meglio la primavera bisogna mangiarne di tutti i colori:
Rosso: cibi di questo colore migliorano la circolazione del sangue, la vista e tengono lontani molti tumori.
Verde: con questo colore gli impulsi nervosi viaggiano meglio e rallenta l’ invecchiamento cutaneo.
Giallo e Arancio: validi alleati contro il raffreddore.
Bianco: i vegetali bianchi rafforzano ossa e polmoni.

Blu e viola: questi colori aiutano a fluidificare il sangue, migliorano il transito intestinale e proteggono le ossa. Da non dimenticare che la vera arma per stare bene è sempre reagire! infatti occupare la nostra mente e il nostro corpo in attività piacevoli aiuta a stare sempre in piena forma.

CARMEN COSPITE

© Riproduzione Riservata