• Google+
  • Commenta
12 luglio 2011

Gelmini su Medicina e Giurisprudenza

Troppi anni prima dell’accesso alla professioneLa Gelmini conferma l’apertura di un tavolo con il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, per valutare una abbreviazione degli anni di studio per la facoltà di Medicina, e annuncia: “Ora sono sei anni per la laurea, poi quattro o cinque di specializzazione e poi ancora il dottorato: non si finisce mai. L’obiettivo sarebbe quello di accorciare almeno un anno”.

La dichiarazione del Ministro dell’istruzione Mariastella Gelmini sorprende non poco, e solleva già le prime obiezioni e pareri contrastanti. Perché se è vero che i tempi di studio per la Laurea in Medicina sono davvero molto lunghi, è innegabile che lo svolgimento di tutti gli esami, discipline obbligatorie, discipline a scelta e tirocini richieda un periodo di apprendimento fortemente prolungato.

Riuscire a svolgere le stesse mansioni e numero di esami in meno anni sembra una missione impossibile. E il Rettore dell’Università La Sapienza di Roma, Luigi Frati, difatti dichiara: “La durata del corso di laurea in Medicina, che è di sei anni, è fissata a livello europeo e non è modificabile. Andiamo invece verso un accordo tra i ministri Gelmini, Fazio e le facoltà di Medicina, per ridurre al minimo previsto in Europa la durata delle scuole di specializzazione mediche, che verrebbero portate a 4 anni, e le scuole di specializzazione chirurgiche la cui durata verrebbe invece ridotta di un anno e, dunque, portata a 5 anni”.

Inoltre, sottolinea Frati, l’accorciamento del percorso formativo di Medicina porterebbe a un aumento dei posti disponibili per le scuole di specializzazione, che passerebbero da 5.000 a 6.000 l’anno, e ciò permetterebbe di ovviare alla carenza di specializzandi.

Il Ministro Gelmini annuncia la possibile applicazione di una simile procedura anche per la Facoltà di Giurisprudenza: “Anche in questo caso troppi anni prima dell’accesso alla professione.” Dichiara. “Stiamo valutando la possibilità di anticipare il tirocinio all’ultimo anno prima della laurea in modo che dopo il diploma occorra soltanto un anno di pratica.”

Marilena Grattacaso

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy