• Google+
  • Commenta
27 luglio 2011

Il V Circolo Didattico “Sandro Pertini” di Cosenza fra i primi in Italia per i Test INVALSI

L’istituto ha raggiunto una media di dati superiore a quella nazionaleIl Servizio Nazionale di Valutazione ha restituito, a tutti gli istituti italiani, gli esiti dei test INVALSI dell’anno scolastico 2009/2010. Dai dati registrati è chiaro che il V Circolo Didattico “Sandro Pertini” di Cosenza ha raggiunto una media di risultati superiore, non solo a quella calabrese ma, a quella nazionale per le materie di matematica e di italiano delle classi seconde e quinte.

Sono davvero orgoglioso – ha dichiarato il dirigente scolastico – del lavoro svolto da tutti i miei collaboratori e decisamente soddisfatto del livello di formazione raggiunto dai nostri piccoli studenti. Questo Circolo è l’unico in Calabria e tra i pochissimi del Mezzogiorno d’Italia che per la seconda classe, rispetto alla media nazionale del 82,3% per la lettura, ha raggiunto il 99,6%, mentre per l’italiano ha registrato il 71,1% contro il 60,9% della media del Paese e per la matematica il 78,3% contro il 56,6% della media italiana. Per le quinte classi, invece, si è registrato il 91% per l’italiano contro il 66,6% della media italiana e l’81,8% per la matematica, a fronte di un 61,2% registrato mediamente.

Questi brillanti risultati sono stati oggetto di un’accurata analisi e riflessione da parte di tutto il corpo docente del Circolo, in particolare di quegli insegnanti le cui classi hanno partecipato lo scorso anno alla rilevazione. Il confronto ha consentito loro di delineare una mappa da utilizzare nei prossimi anni per potenziare i punti forti e superare così le eventuali criticità, continuando ad erogare agli alunni e alle famiglie un servizio di qualità e un’istruzione di livello europeo”.

L’eccellente esito raggiunto dalla scuola calabrese è motivo di orgoglio per questa regione che, purtroppo, risulta essere quasi sempre agli ultimi posti per qualsiasi classifica nazionale. Una sorta di riscatto per i giovani calabresi che sanno che la scuola simboleggia il futuro non solo individuale ma di un intera regione che ha bisogno, sempre più, di grandi talenti competenti e preparati che rappresentino anche un’opportunità per lo sviluppo di questa terra martoriata dalla ‘ndrangheta e da tantissimi altri problemi che portano intere generazioni a dover cercare fortuna fuori.

Noi tutti, infatti, speriamo che grazie alla scuola, la nostra regione possa avere la “strada spianata” per un grande cammino di crescita che forse solo attraverso essa, che è il simbolo di uno sviluppo sia umano che culturale dei bambini e in seguito dei giovani, è in grado di fare e con la speranza che in futuro, per noi giovani e per quelli che vengono dopo, non sia un’utopia dover rimanere nella nostra terra.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy