• Google+
  • Commenta
19 settembre 2011

Facebook visto dalle aziende

Facebook sta conquistando davvero tutti.

Se prima lo si usava per cercare amici d’infanzia, vecchi amori e parenti lontani, adesso, il social network più famoso al mondo serve a ben altro.
Via i sentimenti, lasciamo spazio alla visibilità e la popolarità.

Ebbene si, secondo una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università Bocconi, sarebbero molte le aziende che scelgono Facebook per far conoscere le loro attività e avere consensi da un numero sempre maggiore di potenziali clienti.

Dalla ricerca, effettuata per conto di Alcatel-Lucent Enterprise, è emerso che nella nostra Nazione ben tre aziende su quattro riconoscono l’importanza dei social media per il business e per il rapporto con i clienti anche se, effettivamente, meno della metà li utilizza.

Infatti, solo il 22% ha da tempo implementato un’azione su vari canali sociali, il 10% ha iniziato ad avvicinarsi nell’ultimo anno mentre l’8% possiede una fanpage su Facebook.

Secondo i ricercatori della Bocconi questo fenomeno di espansione sul web da parte delle aziende italiane tarda ad arrivare a causa di un problema di fondo dato che le aziende pur avendo un profilo social:

-* un’azienda su quattro non risponde alle lamentele che vengono postate dai clienti sui canali social ufficiali;
-* il 34% delle monitora manualmente i social media;
-* il 43% non controlla per niente il profilo creato;
-* il 10% coinvolge il servizio clienti in caso di lamentale.

Ciò è causato soprattutto dalla mancanza di tempo e di risorse necessarie per la gestione dei social creati in quanto il 92% ammette che dovrebbe ricontattare chi si lamenta pubblicamente, ma il 18% pensa che il contatto debba avvenire esclusivamente da parte del servizio clienti.
Ovviamente c’è anche chi non è propenso ai social network per vari motivi come temere critiche pubbliche (22%) o riconoscere l’impossibilità di gestire le conversazioni (14%).

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata