• Google+
  • Commenta
25 settembre 2011

Il tunnel della Gelmini: gaffes storica viaggia alla velocità della luce

La gaffe del Ministro Mariastella Gelmini fa il giro del web alla velocità della luce. Giorno 23 settembre sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione è apparso un comunicato redatto dal giovane ministro sull’esperimento fisico, del superamento della velocità della luce, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare :

E’ un avvenimento scientifico di fondamentale importanza.

Sono profondamente grata a tutti i ricercatori italiani che hanno contribuito a questo evento che cambierà il volto della fisica moderna.
Il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale per la ricerca scientifica di tutto il mondo.

Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro.

Inoltre, oggi l’Italia sostiene il Cern con assoluta convinzione, con un contributo di oltre 80 milioni di euro l’anno e gli eventi che stiamo vivendo ci confermano che si tratta di una scelta giusta e lungimirante“.

Dove è l’errore? Un tunnell che porta dal Cern (Svizzera) al Gran Sasso (Abbruzzo) non esiste, e se esistesse sarebbe lungo 700 chilometri. E l’altro errore sta nel fatto che i neutrini non viaggiano nei tunnel.

Ma la Gelmini, nel periodo storico in cui il Governo di cui ne fa parte è traballante, pensa di dover elogiare la Ricerca e l’esperimento per manifestare “le grandi opere del Governo Berlusconi“.

Gelmini fa rima con neutrini” è uno dei tanti slogan apparsi ieri sul web sulla colossale gaffes del Ministro, digiuna di Fisica e foriera di lodi per il Governo.

E l’Unione degli Universitari, indignata, fa sapere in una nota che :

Il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini ha dato oggi l’ennesima prova di quanto sia inadeguata al ruolo che si trova a coprire.

Come Unione degli Universitari chiediamo che si dimetta subito per non prolungare oltre il grave danno di credibilita’ che ha portato e sta portando alla scuola, all’universita’ e alla ricerca pubbliche nel nostro Paese, ma all’Italia in generale“.

Flc-Cgil intanto chiede le dimissioni del Ministro, dopo che sul web sono apparsi, giustamente, slogan e battute sulla gaffes della Gelmini.

Lunghe code di neutrini all’ingresso del Gran Sasso; si consigliano entrate alternative”.

Il Governo Berlusconi supera la velocità della luce, pesante eredità del governo Prodi.”

Scoperti al Cern i Gelmini, particelle con tanta massa e senza sostanza, che non escono mai dal loro tunnel”.

Diciamola tutta, l’Italia non è in grado di supportare la Ricerca come avviene all’estero. Difatti il direttore dell’esperimento dei neutrini Dario Autiero è uno scienziato italiano che lavora all’estero con ampie disponibilità economiche in favore della Ricerca.

Il suo lavoro si svolge presso il Centre National de Recerche scientifique in Francia, con un budget di 3,2 miliardi di euro, con 34mila persone tra undici mila ricercatori e quattordici mila ingegneri e tecnici.

Ma c’è chi pensa di dover tessere l’apologia del Ministro, come ha fatto il
Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nuclearel Roberto Petronzio

Una polemica del tutto strumentale e pretestuosa. È ovvio che il ministero dell’Istruzione si riferisse al tunnel lungo un km, che l’Italia ha contribuito a costruire, al cui interno viene lanciato il fascio di protoni“.

E tra persone appartenenti alle stesse poltrone arriva Valentina Aprea del Popolo Della Libertà, presidente della commissione Cultura alla Camera, a difendere la sua collega :

È la sinistra che si ricopre di ridicolo montando una polemica surreale non prendendo occasione di strumentalizzare un comunicato del Ministero che come ovvio si riferisce al tunnel al cui interno sono stati lanciati i protoni“.

Insomma, forse vedremo Mariastella Dorothy Gale con le sue scarpette rosse alla ricerca dei nutrini sul sentiero dorato del fantastico mondo di Oz, in compagnia del leone codardo, l’uomo di latta e lo spaventapasseri che la difendono dagli attacchi della strega cattiva dell’Ovest, la sinistra.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy