• Google+
  • Commenta
25 settembre 2011

Vesuviano, atenei Russi e Italiani a confronto

Firmato il protocollo d’intesa fra l’Accademia Vesuviana di Tradizioni Etnostoriche e l’Università Federale Siberiana di Krasnoyarsk .

Porteremo la cultura italiana in Russia – ha annunciato Biagio Esposito , Presidente dell’Accademia – dove saremo nel mese di Maggio con un fitto programmi di interventi con conferenze , gemellaggi, musica popolare . Saremo in Siberia dove incontreremo le massime autorità civili e del mondo accademico

Lo scambio culturale ha già condotto i russi a Somma Vesuviana, nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, perla di origini aragonesi e sito d’importanza archeologica grazie ai resti delle ville romane dove si pensa sia morto l’imperatore Cesare Augusto.

La delegazione russa formata da 12 persone , docenti e studenti siberiani, ha visitato lo storico Santuario della Madonna di Castello e assistito allo spettacolo musicale “Napoli è sempre Amore”.

Oggi un giovane deve essere a conoscenza di quello che avviene anche in altre realtà. Lo scambio culturale è fondamentale. Puntiamo sui giovani – ha proseguito Esposito – e soprattutto sui napoletani . E poi c’è anche un altro obiettivo : trasmettere un segnale forte a questo paese quale Somma Vesuviana , cuore del Parco Nazionale del Vesuvio . Somma Vesuviana , è vita , è cultura , è storia con i suoi straordinari monumenti e da oggi anche con il Museo di Tradizioni Etnostoriche delle Genti Campane che abbiamo inserito nel circuito internazionale dei musei per portare Somma nel mondo“.

Il protocollo avrà una durata di cinque anni e permetterà di iniziare a tessere una fitta rete di scambi internazionali che vedranno la partecipazione di studenti ed insegnanti in vari campi come quello scientifico e dell’istruzione.

L’incontro è stato presenziato dal sindaco di Somma Vesuviana, Raffaele Allocca , Malik Abrah , Coordinatore Rapporti Internazionale dell’Accademia Vesuviana Tradizioni Etnostoriche e Don Franco Gallo , parroco del Santuario Mariano di Santa Maria a Castello.

Per quanto riguarda la delegazione italiana “Sarà l’Università di Napoli Federico II – ha concluso il presidente dell’Accademia – a selezionare i giovani che nel mese di Maggio andranno in Russia.”.

Claudio Capanni

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy