• Google+
  • Commenta
12 ottobre 2011

Costi universitari elevatissimi

Il mantenimento di un figlio fuori sede presso gli atenei italiani diventa incredibilmente faticoso. La percentuale sul reddito procapite va da un minimo del 19% a un massimo del 36% ed è un dato che può aumentare enormemente se si considera più di un figlio iscritto per famiglia.

Il dato preoccupante è stato delineato dal Movimento Consumatori nell’indagine, svolta di recente, sul costo del sostentamento e dell’ausilio da parte dei genitori italiani nei riguardi dei figli universitari.

Da una ricerca che ha considerato le spese universitarie totali (affitto, testi, tasse) è emerso che le città più care sono Milano e Roma, mentre quella più economica, sotto tutti gli aspetti, è Palermo.

La percentuale di incidenza su un reddito familiare medio (che si aggira comunemente intorno ai 30 mila euro annui) diventa troppo elevata se si considerano tutti i dati in riferimento a un solo figlio. La spesa risulterebbe perciò inaffrontabile se riferita a più di uno studente per famiglia. La percentuale a Milano va dal 26% al 34%; a Roma dal 23,7% al 35,5%; a Venezia dal 22% al 33,6%; a Firenze dal 22,4% al 27,9% e a Bologna da 21,9% al 28,9%.

Il Presidente del Movimento Consumatori Lorenzo Miozzi, commenta così: “Il nostro Paese soffre un abbandono universitario molto elevato e questo crea un notevole rallentamento alla competitività del sistema Italia, lasciando di fatto i costi dello studio, a carico delle famiglie già in difficoltà per la crisi che le colpisce da dieci anni a questa parte, l’abbandono è decisamente favorito e non combattuto. Con i tagli alle regioni, si sono per di più penalizzati gli enti per il diritto allo studio, tagliando così ulteriori servizi. In Italia, sembra ormai un triste dato di fatto, investire nella ricerca e nella formazione interessa poco ai governi. Il risultato è che registriamo zero politiche di sostegno per chi studia e zero opportunità per i rinomati “cervelli” nostrani usciti con merito da università prestigiose, che spesso sono costretti ad emigrare all’estero“.

Delia Dattilo

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy