• Google+
  • Commenta
28 dicembre 2011

Ministro Profumo e la ricerca

Al via le attività di valutazione sull’università e la ricerca italiana da parte dell’Anvur.

Il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Francesco Profumo ha inaugurato, dopo una prima fase di rodaggio, il complesso meccanismo di analisi del funzionamento e del rendimento di 67 atenei statali e 28 non statali, 36 enti di ricerca pubblici.

Sotto la lente dell’Agenzia guidata dal professor Stefano Fantoni andranno ogni anno circa 200 mila ricerche: 14 aree di valutazione con un presidente e un numero variabile di componenti per un totale di 450 membri tra italiani e stranieri, provenienti dal mondo accademico e scelti da Anvur e Cineca.

Il primo report sulla valutazione della qualità della ricerca sarà prodotto dall’Anvur a giugno 2013, certificando i lavori della comunità scientifica italiana con il metodo della valutazione tra pari, “peer review”, mentre per le materie umanistiche è ancora aperto il dibattito sui criteri di valutazione da utilizzare.
Il governo provvederà a graduare i fondi da assegnare ai diversi atenei ed enti in base all’esito delle sue valutazioni: per il prossimo alle università andranno circa 7,5 miliardi e la suddivisione avverrà a marzo.

“Nel 2013 – ha spiegato il ministro – avremo una quota destinata alla formazione e una quota del finanziamento universitario sulla base dei risultati che emergeranno dalla fotografia prodotta dall’Anvur”.

M.R.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy