• Google+
  • Commenta
16 dicembre 2011

Niente borsa di studio per studenti extracomunitari

Una scelta che odora di discriminazione quella dell’Er.Go, l’ente che da cinque anni si occupa di erogare le borse di studio in favore degli studenti dell’Emilia Romagna.

L’azienda Regionale per il diritto agli studi Superiori dell’Emilia Romagna offre servizi a studenti e neolaureati delle Università e degli  Istituti dell’alta formazione artistica e musicale dell’Emilia Romagna, studenti e neolaureati stranieri inseriti in programmi di mobilità internazionale e di ricerca, a ricercatori e professori provenienti da altre Università o istituti di ricerca italiani o stranieri. Gli interventi di sostegno economico, tra cui le borse di studio, vengono attribuiti tramite un concorso.

É stata resa nota da pochissimi giorni la graduatoria relativa all’attribuzione delle borse di studio per il corrente anno accademico, ma, a differenza degli scorsi anni, l’Er.Go non è riuscita a coprire la totalità degli studenti idonei a ricevere contributo. Sul sito dell’azienda viene reso noto che nell’anno accademico 2011/2012 sono risultati idonei alla borsa di studio 17.505 studenti.

L’Azienda eroga la borsa di studio a 16.822 studenti, pari al 96,1% degli idonei, con un investimento complessivo a livello regionale di oltre 64 milioni di euro. La borsa di studio è garantita a tutti gli studenti italiani e stranieri iscritti ad anni successivi di tutti i corsi di studio, alle matricole italiane e straniere provenienti da Paesi Comunitari di tutti i corsi di studio, oltre che alla quota di riserva di matricole straniere provenienti da Paesi Extracomunitari prevista dal bando per ogni Università dell’Emilia Romagna.

Per la prima volta quindi l’Emilia Romagna non pagherà il 100% delle borse, dei 17.505 studenti idonei, 863 rimarranno tagliati fuori dai contributi. La reazione dei sindacati è stata immediata: «Le associazioni studentesche sono costrette ancora una volta a denunciare le pesanti scorrettezze dell’azienda regionale Er.Go nell’amministrazione del diritto allo studio»- inizia così la lettera di protesta scritta dai sindacati degli universitari, diffusa a Ferrara da Rete Universitaria Attiva.

Ciò che soprattutto motiva la polemica dei sindacati sono i criteri utilizzati in questa selezione: «La scelta dei tagli è caduta direttamente su tutti gli studenti matricole extra-comunitari, Se ne salvano solo 40, numero minimo garantito dal bando». Si tratta, secondo i rappresentanti Udu di Parma, Forlì e Ferrara, di una decisione legalmente incomprensibile che non tiene conto dei criteri di reddito e di merito, ma solo di provenienza, e aver quindi tagliato fuori quasi 800 studenti meritevoli, aventi i redditi tra i più bassi di tutti i richiedenti.

Un’altra questione importante, denunciata più volte dall’Udu, è quella dei permessi di soggiorno: una parte dell’importo della borsa di studio serve come certificazione finanziaria per ottenere i documenti. Con un permesso di soggiorno che scade il 31 gennaio, per gli studenti extracomunitari esclusi l’incertezza è totale. L’Udu ha già lanciato la mobilitazione per venerdì mattina, con presidi davanti a tutte le sedi provinciali dell’Ergo. Per risolvere il problema chiedono che sia adottata una graduatoria reddituale, oppure che venga trovata la copertura economica dei 3 milioni per arrivare al 100%.

Come mai l’Er.Go non ha utilizzato i criteri di reddito e merito, ma ha differenziato tra studenti comunitari ed extracomunitari? – questa è la domanda che molti studenti si sono fatti dopo la pubblicazione delle graduatorie. La risposta di Er.go sembra contenuta nello stesso bando di concorso, il quale prevede già che i fondi vengano erogati con un preciso criterio, in modo da garantire i benefici in primis agli studenti comunitari, e poi ai non comunitari, con una logica discriminatoria contenuta nelle disposizioni del bando.

Graziella Marturano

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy