• Google+
  • Commenta
25 gennaio 2012

Il teatro Golden mette in scena “Come può ridursi un uomo”

Due dei testi maggiormente rappresentativi di Vladimir Majakovskij (uno dei più importanti poeti e drammaturghi della cultura russa post-rivoluzionaria) incontrano lo stile tragicomico di Giancarlo Ratti e danno vita a uno spettacolo impegnato che si immerge nel quotidiano e ci parla di emozioni.

Un monologo che adatta liberamente i due testi “Di questo” e “la nuvola in calzoni” unendo l’artisticità e la rilevanza sociale dell’autore con la verve di un autore fortunato membro del cast della trasmissione radiofonica (di indubitabile successo) “Il ruggito del coniglio”.

Ratti, dopo aver intrapreso la strada radiofonica e quella televisiva nelle fiction “La ladra” con Veronica Pivetti e “I Cesaroni” (dove interpreta il ruolo di Barilon) decide di cimentarsi con un’impresa ardua ma che riporta sul palco un autore troppo spesso ignorato.

“Un attore solo. Senza difese, senza coraggio, senza domani. Quei pochi che mi conoscono non troveranno le solite cose, le gags radiofoniche o il ciarpame televisivo. Solo parole, parole che inseguo da anni e che forse non ricordo più?? Parole non mie, parole rubate. Dite a Majakovskji che non stavo bene.”

Così afferma Ratti… e anche se non potremo avere il parere di Majakovskji sicuramente non mancherà quello del pubblico che, speriamo, sarà in grado di apprezzare un teatro non leggerissimo ma degno, oggi come mai, di essere riportato all’attualità.

Orario lunedì ore 21.00
Prezzi Intero € 22 – Ridotto € 17
TEATRO GOLDEN
Via Taranto 36
info@teatrogolden.it www.teatrogolden.it
tel. 06.70493826

Tommaso Ceruso

Google+
© Riproduzione Riservata