• Google+
  • Commenta
25 gennaio 2012

Windows 8: integrerà il mobile broadband

Windows 8, il nuovo sistema operativo di casa Microsoft che andrà a sostituire, o meglio, affiancare il suo “fratello maggiore”, Windows 7, porterà numerose innovazioni per computer desktop, laptop e tablet che se ne serviranno.
Una delle principali novità è rappresentata dall’integrazione dei driver necessari alle connessioni 3G e 4G che sono quelle utilizzate dagli smartphone di ultima generazione e dalle chiavette Bluetooth.

Fino ad oggi, infatti, prima di poter usufruire dei “modem” presenti su tali dispositivi, era necessario installare driver e software di terze parti, il che rendeva la connessione né immediata né usufruibile su qualsiasi computer.
Verranno in questo modo resi obsoleti cd e dvd dei driver fondamentali che spesso l’utente tende a perdere e a non portare con sé.

Tutti i computer che monteranno il suddetto SO avranno così la possibilità di collegarsi ad internet tramite numerose interfacce che saranno gestite dal sistema dando la priorità sempre e comunque alle più veloci reti wi-fi, se presenti, disconnettendo automaticamente quelle mobili.

Saranno evitati i conflitti e sarà possibile, inoltre, monitorare il traffico di megabit delle reti 3G e 4G cosicché l’utente non si trovi a superare il limite massimo imposto periodicamente dai gestori telefonici.

A rendere più chiara le implementazioni che saranno proposte è Billy Anders, che scrive sulle pagine del blog ufficiale di Windows 8, specificando come, in questo modo, non solo si ridurranno i consumi di batteria ma sarà anche possibile essere sempre collegati al web.

I passi in avanti compiuti con Windows 8 sarebbero il risultato anche del nuovo standard Mobile Broadband Interface Model (MBIM) recentemente approvato dai membri dell’USB Implementers Forum (USB-IF) e arriverà all’utenza tramite il database Windows Update.
Questo database, dove verranno resi disponibili tutti i driver necessari, sarà il frutto della sinergia dei partner hardware con i gestori delle compagnie telefoniche.

Il nuovo sistema operativo entrerà, probabilmente, in commercio già a partire dall’estate dell’anno in corso, ma è già presente, su vari siti web, in una versione beta non ufficiale.

Giuseppina Iervolino

Google+
© Riproduzione Riservata