• Google+
  • Commenta
2 Febbraio 2012

Matematica che passione!

È questo un progetto messo a punto da quattro giovani neolaureati in Matematica dell’Università degli Studi della Basilicata. Sono due ragazzi e due ragazze con un’età compresa tra i 28 e 35 anni, con una laurea in matematica in tasca e tanti sogni nel cassetto.

Tra le loro grandi passioni c’è l’insegnamento. Ed è proprio questa passione il leitmotiv che ha guidato queste giovani menti lucane a ideare il progetto di creare un’associazione che si occuperebbe di sostegno e guida ai ragazzi delle scuole.

Nulla di diverso si potrebbe pensare, ma la particolarità e l’eccezionalità del piano di lavoro è il loro obiettivo stesso, ovvero quello di spiegare attraverso tutti i dettami della matematica e di imparare giocando con i numeri.

I giochi proposti saranno giochi matematici interattivi che non saranno i noiosi test di matematica atti a valutare la preparazione del ragazzo ma avranno sì attinenza con la matematica però avranno come fine ultimo quello di imparare attraverso la matematica.

Contribuiranno a migliorare le capacità logiche e decisionali che si presentano già da bambini, fino a sviluppare la memoria e la rapidità di calcolo.
“Il nostro progetto – dice Floriana, una delle promotrici – si rivolge ad un target che va dai 7 ai 15 anni, suddiviso ovviamente per fasce di età ed ha come obiettivo primario quello di non far odiare la matematica e far conoscere la sua reale importanza e se vogliamo la sua storia filosofica”.

Veronica D’Andrea

Google+
© Riproduzione Riservata