• Google+
  • Commenta
2 febbraio 2012

Quando adottare aiuta l’ambiente

L’università veste i panni di una solidarietà molto particolare. Accade in Puglia a Foggia, ed è un progetto nuovo, tutto universitario. Dal 10 Febbraio prossimo sarà possibile “adottare una bici” per educare gli studenti all’utilizzo di mezzi ecologici.

l’iniziativa fa parte del Progetto Exibit dell’Università degli Studi di Foggia, che ha come obiettivo la mobilità sostenibile.
Le biciclette, precedentemente acquistate dalla Regione Puglia nell’ambito del Progetto “Cicloattivi Università”, saranno pieghevoli e assegnate a quanti studenti faranno espressamente richiesta.

Le bici potranno essere richieste mediante un apposita domanda cartacea che dovrà pervenire in segreteria, entro il termine perentorio della prima decade del mese di Febbraio 2012.

La gestione del progetto e la distribuzione sarà affidato interamente all’Area Studenti Settore Orientamento, Tutorato e Diritto allo Studio in collaborazione con l’Area Affari tecnici e Negoziati.

L’aggiudicazione delle moderne biciclette pieghevoli saranno affidate agli studenti più meritevoli in abbinamento alla loro condizione economica, privilegiati ovviamente quanti versano in condizioni economiche svantaggiate.

143 sono in totale le bici messe a disposizione e verranno così ripartite: 29 saranno distribuite a studenti del campus foggiano e degli immatricolati quest’anno e sulla base del voto di diploma, condizione economica e residenza.

22 bici a studenti presenti nell’ateneo grazie al progetto di mobilità studentesca Erasmus. Le restanti 92 saranno invece consegnate sia al personale universitario (25) che agli studenti iscritti agli anni successivi, sempre tenendo presente i criteri reddituali e qualitativi del percorso di studio affrontato.

Un progetto che ben sposa l’attualità del problema ambiente che in una città popolosa come Foggia l’alto rischio per la salute dei cittadini a causa dello smog è in continuo aumento.

Veronica D’Andrea

Google+
© Riproduzione Riservata