• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2012

Università milionaria (in Francia)

Dal 2003, a Shanghai, viene stilata una classifica universitaria , che da nove anni risulta essere il punto di riferimento del mondo accademico mondiale. A brillare tra i primi posti sono gli organizzatissimi atenei statunitensi, e il nostro paese pur non essendosi mai ritrovato in pole position, tende però a classificarsi dal centesimo posto in giù!

Ma pare che quest’anno l’iniziativa cinese sia stata alquanto cattiva nella valutazione della realtà universitaria francese. La Francia, di fatto, pare sia retrocessa in maniera notevole rispetto gli anni passati!

Si è trattato di un vero e proprio shock per il paese di Sarkozy, che ha così deciso di riattivarsi per riportare allo splendore il suo universo studentesco. A proposito, Philippe Aghion, docente di economia ad Harvard ha simpaticamente espresso un commento dicendo che: Se nell’800 era spesso in seguito a sconfitte militari che un Paese investiva nell’educazione, oggi  invece  avviene con le sconfitte nelle classifiche internazionali.

Ebbene, la Francia vuole figurare in alto nella prossima classifica di Shanghai, così ha deciso di applicare un maxi-finanziamento.

Migliorare e accrescere la pluridisciplinarità nei campus: è questo l’obiettivo della ville lumière, che dirigendosi verso un nuovo inizio probabilmente non si sta accorgendo di proiettarsi anche verso in ipotetica fine ! Il provvedimento stabilito infatti potrà gravare sull’indebitamento pubblico francese andando ad incidere pesantemente sull’economia statale!

Google+
© Riproduzione Riservata