• Google+
  • Commenta
3 marzo 2012

Il paradosso della moda.

Si ritorna a Palazzo Nuovo: dopo la “pausa-esami”, ricominciano le lezioni e l’edificio si accende di una nuova vita. Le macchinette del caffè e delle bevande sono inavvicinabili, per non parlare dei bagni. Bisogna farsi strada tra la folla con entrambi i gomiti ben alzati, se si vuole raggiungere un’aula in tempo utile per trovare un posto a sedere e non essere costretti a prendere appunti seduti sugli immacolati pavimenti della palazzina. In questo tipo di ambiente, che pullula di giovani universitari, con stili e atteggiamenti diversi, mi è subito saltato all’occhio un fenomeno davvero particolare.

Pur presentandosi con un look classico e semplice, come un paio di jeans, una camicetta colorata e un blazer finemente rifinito, una ragazza sfoggia un inconfondibile “hairstyle”: un lato della sua capigliatura (un tempo riccioluta e ben acconciata,a giudicare dal resto della chioma) è rasato a zero, lasciando intravedere il cuoio capelluto.

All’inizio, mi era sembrata una scelta veramente originale, e trovavo che le donasse moltissimo. Poi, ecco una ragazza che porta lo stesso, medesimo taglio. Poi un’altra e un’altra ancora. In due ore di “attenta osservazione” avrò contato una dozzina di tagli simili. Per tutto il tempo, uno strano sentimento di dèjà vu sembrava essersi impossessato di me.

Ecco risolto il mistero: i capelli rasati sui lati della testa derivano dallo stile punk/alternativo della fine degli anni settanta/inizio degli anni ottanta. Notoriamente, questo tipo di stile viene adottato da chi tenta di distinguersi dalla maggior parte dei propri coetanei, di dimostrare con il proprio abbigliamento le proprie convinzioni (che spesso riguardano la propria avversione nei confronti della società, del “sistema” e il tentativo di creare “disagio” nella maggior parte delle persone, sfoggiando look estremi). Atteggiamento che, nella moda, è sempre apprezzabile. Il fatto, però, che continua a lasciarmi basita e un po’ confusa, è che stia diventando “alla moda” uno stile che è nato con l’intento opposto!

E’ diventato quasi impossibile, ormai, tentare di “distinguersi”, perché lo stesso tentativo di realizzare questo nobile proposito sta diventando ed è, in parte, già diventato un vero e proprio trend. Tutti desiderano “spiccare” tra la folla, “distinguersi dalla massa”, ma è proprio questo desiderio che, infine, ci fa sembrare tutti uguali. In più, tentando ad ogni costo di andare contro il “sistema”, non credete che se ne venga condizionati ugualmente, anche se in senso negativo?

Google+
© Riproduzione Riservata