• Google+
  • Commenta
23 marzo 2012

Plico telematico all’esame di maturità 2012

Con nota 20 marzo 2012 prot n. 1281, nell’ambito delle iniziative per semplificare e modernizzare gli adempimenti scolastici, il Miur comunica di aver attivato il progetto denominato “plico telematico”. Il progetto, che sarà operativo sin dalla sessione ordinaria dei prossimi esami di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria di II grado, prevede la trasmissione telematica delle tracce delle prove scritte anzichè l’invio dei fascicoli cartacei. Esso sarà preceduto da una fase di sperimentazione, da tenersi nel prossimo mese di maggio e, almeno per il primo anno di applicazione, prevederà adeguate misure cautelative e alternative per garantire in ogni caso il regolare svolgimento degli esami.

Finalmente un po’ di tecnologia nella scuola italiana! Una pratica, quella cartacea, che effettivamente, nell’epoca in cui gran parte delle “operazioni” si svolgono su internet, sembrava piuttosto desueta. L’unico problema da scongiurare, adesso, sarà quello degli eventuali “studenti-hacker” ma, si apprende dal ministero, che le misure adottate saranno piuttosto rigide e, nei prossimi giorni, un’ordinanza fornirà al meglio tutti i dettagli dell’operazione.

Le notizie certe sono che ciascuna traccia innanzitutto sarà criptata ed inviata telematicamente a ciascuna istituzione scolastica in cui si svolgeranno gli esami e la scuola provvederà a riprodurre il testo nella quantità necessaria. I testi rimarranno ovviamente rigorosamente segreti e adeguatamente protetti da ogni tentativo di accesso, fino all’ora in cui inizierà, su tutto il territorio nazionale, lo svolgimento della prima e della seconda prova scritta, fissato, per il corrente anno, rispettivamente, al 20 ed al 21 giugno.

Ogni scuola garantirà la presenza di una dotazione tecnica indispensabile (sostanzialmente un personal computer ed una stampante) e di un referente che segua la nuova procedura. E, se ci pensiamo, questo è già un bel passo in avanti per le nostre scuole.

Ricordiamo che le materie scelte per il 2012 sono le seguenti: greco per il liceo classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al liceo linguistico, pedagogia al liceo pedagogico, figura disegnata al liceo artistico, economia aziendale ai ragionieri, topografia ai geometri, alimenti e alimentazione all’istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione. Beh, speriamo che tra tutte queste materie il “plico telematico” non riserverà brutte sorprese alla scuola italiana!

Google+
© Riproduzione Riservata