• Google+
  • Commenta
20 marzo 2012

Shiseido, ringrazia per Fukushima

Passeggiando per le strade di Milano è impossibile non notare il mastodontico cartellone pubblicitario con scritto: Grazie, della Shiseido

Shiseido

Shiseido

La domanda si pone spontanea: “Grazie di cosa?”.

Questo visual nasce dal reparto creativo dell’azienda nipponica di cosmesi, Shiseido, che ha deciso di ringraziare gli Italiani per gli aiuti umanitari al Giappone a un anno dal disastro di Fukushima con questa maxi affissione.

La pubblicità rappresenta quattro scatti di labbra in leggero movimento con diverse varianti di espressione che sembrano quasi pronunciare il ringraziamento. Il Presidente di Shiseido Italia, Yoshinori Makino, ha dichiarato:

«I giapponesi sono un popolo forte che ha voluto e saputo rialzarsi passo dopo passo e che oggi guarda al futuro con speranza. Questa forza è stata alimentata giorno per giorno da un enorme e costante coro di solidarietà mondiale. Un’energia costituita da preghiere, gesti, azioni, da tutte le genti del mondo, tra cui voi Italiani, meraviglioso popolo dal cuore grande e generoso. A voi, donne e uomini d’Italia, rivolgiamo la nostra profonda gratitudine. A voi Italiane e Italiani dedichiamo con riconoscenza questo nostro grande grazie».

Il grande cartellone è accompagnato da un concorso per tutti i giovani ragazzi italiani intitolato: Make up the wall. Un concorso di idee per gli studenti d’arte, giovani artisti, creativi, graphic designer e street-artist che prevede la realizzazione di un’opera che rappresenti il concetto giapponese di omotenashi o rito di benvenuto. Il vincitore del concorso potrà vedere la sua opera esposta al posto del cartellone di ringraziamento cioè sul “muro” delle colonne di San Lorenzo a Milano. Il concorso avverrà tra l’Italia e il Giappone ed ha l’obiettivo di far incontrare e avvicinare due culture distanti e diverse. I giovani artisti giapponesi invece dovranno interpretare la visione italiana di accoglienza e benvenuto. Info e regolamento su Make ut hewall (dal 15 marzo al 30 aprile).

L’opera vincitrice sarà affissa dal 15 maggio fino a settembre 2012.

Google+
© Riproduzione Riservata