• Google+
  • Commenta
20 aprile 2012

Fornarina, è polemica: offende il Corano

« ..E dì alle credenti di abbassare i loro sguardi ed essere caste e di non mostrare, dei loro ornamenti, se non quello che appare; di lasciar scendere il loro velo fin sul petto e non mostrare i loro ornamenti ad altri che ai loro mariti, ai loro padri, ai padri dei loro mariti, ai loro figli, ai figli dei loro mariti, ai loro fratelli, ai figli dei loro fratelli, ai figli delle loro sorelle, alle loro donne, alle schiave che possiedono, ai servi maschi che non hanno desiderio, ai ragazzi impuberi che non hanno interesse per le parti nascoste delle donne. E non battano i piedi, sì da mostrare gli ornamenti che celano. Tornate pentiti ad Allah tutti quanti, o credenti, affinché possiate prosperare. » questo è ciò che recita il Corano.

La polemica che in questi giorni ha mandato su tutte le furie il mondo islamico arriva dal Marocco, precisamente da Marrakech; nell’occhio del ciclone la campagna pubblicitari Fornarina Sping/ Summer 2012.

La Tv satellitare Arabiya ha dedicato amplio spazio alla vicenda, ricordando le contestazioni recenti del mondo islamico, su fatti analoghi, come la campagna pubblicitaria Benetton che ritraeva Ratzinger in un bacio con l’imam del Cairo, con il timore che si rischino nuovi atti violenti da parte degli attivisti islamici.

A scatenare il tutto, il video della campagna pubblicitaria, che ritrae la modella in abiti succinti (per il mondo islamico) nell’atrio interno della Madrasa, scuola religiosa, a Marrakech, dietro di lei, bassorilievi con incisi versi del Corano. L’azienda è stata accusata di “aver prodotto e diffuso immagini e video provocatori ed offensivi per la comunità musulama“.

Sono immagini offensive e provocheranno reazioni di rabbia e di condanna sul terreno “, commenta Abdul al Ghani Ballut, attivista islamico; accusa anche il governo di essere complice, per aver dato il premesso di girare lo spot nella scuola. La scuola religiosa è stata sconsacrata ed aperta la pubblico non islamico.

Fornarina si difende: “Ci rincresce veder fuorviata la nostra buona fede ed il solo intento di dare risonanza ad una location incantevole, suggestiva, che ci è rimasta nel cuore e dove ci siamo sentiti profondamente accolti”. Il video è stato velocemente rimosso.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy