• Google+
  • Commenta
27 aprile 2012

La Notte Bianca Ebraica

Chiusura tutta universitaria, quella di “E fu sera… e fu mattina…”,  seconda edizione della notte bianca ebraica d’Italia nell’ambito della  Festa del Libro ebraico in Italia.

Sabato notte alle ore 1 infatti nel cortile d’onore di Palazzo Mosti, sede del Dipartimento di Giurisprudenza,  si terrà una performance curata da Daniele Seragnoli, Delegato del Rettore per le politiche culturali del territorio e Direttore del C.T.U.,  Centro Teatro Universitario, i cui allievi Giulia Aguzzoni, Roberta Crivelli, Alessandro Tagliati, Filippo Zattini (al violino) daranno vita a ‘Letture bassaniane nel giardino rinascimentale di Palazzo Mosti: “Il giardino dei Finzi Contini”, capitolo quinto’.

Come afferma Seragnoli, che ha progettato sin dall’inizio questa manifestazione, “la lettura scenica a Palazzo Mosti rappresenta una sorta di prologo del più impegnativo spettacolo ‘Il giardino’, ispirato a immagini e visioni della narrativa e poesia di Bassani, in programma il 7 giugno a Parco Pareschi, per la regia di Pierangelo Pompa del gruppo teatrale Altamira, che vedrà coinvolti complessivamente una decina di allievi”.

Filippo Zattini, al violino, laureato recentemente in Storia della musica, sta completando il suo percorso di studi presso il Conservatorio di Ferrara ed ha composto le musiche che verranno eseguite e che sono state prodotte dal comune percorso di laboratorio teatrale sulle immagini bassaniane.

“Per l’occasione della notte bianca” prosegue  Seragnoli “ è stato scelto un intero capitolo dei Finzi Contini – il quinto – per varie ragioni: l’impossibilità di spezzare il ritmo narrativo di Bassani, altamente evocativo in ogni sua pagina, presentandolo a mo’ di “antologia”; la centralità dell’episodio di quel quinto capitolo (incontro importante fra il protagonista maschile Giorgio e Micol) con ambientazione nei luoghi ferraresi più vicini all’area di corso Ercole I d’Este e di Palazzo Mosti.

La manifestazione al Dipartimento di Scienze Giuridiche conclude a tarda notte l’iniziativa “Suggestioni notturne alla scoperta della Ferrara bassaniana, percorso guidato nel centro storico della città curata da Francesco Scafuri del Comune di Ferrara.

Il percorso, con partenza alle ore 23, da  Palazzo San Crispino in Piazza Trento Trieste si ispira da una parte ai luoghi e ai personaggi dei romanzi di Giorgio Bassani e dall’altra ai siti frequentati dall’autore nella sua giovinezza e si snoda lungo via Canonica, via degli Adelardi, piazza Cattedrale, muretto del Castello Estense, Corso della Giovecca, piazzetta Sant’Anna, via Boldini, via Previati, via Borgo dei Leoni, piazzetta Combattenti, corso Ercole I d’Este, palazzo dei Diamanti, palazzo Mosti.

Sarà possibile scoprire alcuni angoli suggestivi frequentati dall’autore; luoghi che richiamano alla memoria anche altri grandi personaggi legati in modo inscindibile a Ferrara, quali Ludovico Ariosto e Torquato Tasso.

Una immersione, quindi, nelle atmosfere dei siti evocati nei romanzi e nei racconti del grande scrittore: dalle strette vie della città medievale nei pressi della Cattedrale, agli edifici dell’architettura razionalista del Novecento, fino ai palazzi e agli splendidi spazi verdi dell’Addizione Erculea. Lo storico Scafuri, svelando particolari in parte inediti, accennerà inoltre alle vicende che hanno caratterizzato nel tempo i beni monumentali inclusi nell’itinerario, alcuni dei quali tratteggiati magnificamente da Bassani nelle sue opere letterarie, senza dimenticare le aree urbane teatro delle atrocità compiute dalla barbarie nazi-fascista.

Sarà una passeggiata resa ancora più affascinante dalle luci notturne e, come ormai da tradizione, ad arricchire l’escursione culturale non mancherà qualche sorpresa.

In caso Giove Pluvio dovesse fare le bizze sin dalle ore 20, tutte le iniziative si terranno presso la Sala Estense, in caso dovesse piovere nella seconda parte della serata, a percorso iniziato, la manifestazione universitaria si terrà ugualmente a Palazzo Mosti, ma in Aula Magna.

 

Google+
© Riproduzione Riservata