• Google+
  • Commenta
15 aprile 2012

“Va dove ti porta Venere” vi catturerà!

Venere incontra Trastevere! Cosi potremmo descrivere l’evento presso la Libreria del Cinema in via dei Fienaroli a Roma giovedi 12 aprile per la presentazione del libro “Va dove ti porta Venere” (Sonzogno Editore) di Franca Mazzei. La celebre astrologa pugliese famosa per il suo oroscopo su “Radionorba” , cura molte rubriche in diverse riviste come “Astra” ed è anche autrice di molti testi teatrali e tv. Durante l’evento presentato dalla speaker di Rds Rosaria Renna, l’astrologa  ha raccontato ogni donna dello zodiaco descritta nel suo intrigante libro , uscito lo scorso 25 gennaio, dalla “Grande Madre” Toro , all’Ape Regina” Leone, dodici ritratti  femminili , trattati in maniera divertente ma anche profonda capace di incuriosire anche i più scettici! Una sorta di ‘guida’ attraverso il pianeta Venere e le sue sfumature per le donne che vogliono capire se stesse e scoprire quale potrebbe rivelarsi l’uomo giusto e da chi, invece,  stare alla larga! Inoltre nel libro sono presenti le tabelle per scoprire in quale segno si trova la nostra venere, le previsioni affettive del 2012 e 2013 e in più le ‘coordinate’ utili da sapere circa le posizioni di venere e marte al maschile! Provare per credere! Intanto Antonio Capitani, astrologo di “Vanity Fair” l’ha promossa a pieni voti! Per capirne di più abbiamo fatto due chiacchere con l’autrice.
L’idea del libro da dove è partita? A cosa ti sei ispirata ?

Franca Mazzei:  “L’idea è nata perchè avevo voglia di parlare degli archetipi femminili di realizzare un libro che parlasse delle donne, dell’affettività e che avesse a che fare con Venere quindi il connubio Sole Venere e le cinque posizioni per ogni segno. Come scrivo nell’introduzione ci sono almeno 60 modalità per approcciare l’amore , mi piaceva andare a descriverle da donna con la mia percezione delle donne”.

Pensi in questo momento difficile il tuo libro così leggero possa essere di ‘conforto’ alle donne, ma anche agli uomini, mamme e figlie, una sorta di manuale di ‘sopravvivenza’?

F.M: “Non so se possa essere di conforto, credo sia utile,  bello giocoso ma anche serio in quanto aiuta a scoprire se stessi. Spero che questo libro possa aiutare chi lo legge  a scoprire certe cose di se che sa gia o che le conosce in parte, a guardarle anche attraverso lo sguardo di un’altro e fare un cammino di crescita. Io credo che per uscire da un periodo di crisi come questo bisogna attingere alle nostre energie più profonde che sono il coraggio, l’entusiasmo ma anche la rabbia.. La conoscenza di sè ci aiuta  a tirare fuori quello che noi siamo, ma anche quell’istinto di sopravvivenza che in questo momento può essere fondamentale”.

Hai già altri progetti in mente?

F:M: “A me piace molto scrivere in generale. Scrivere poi di astrologia per me vuol dire unire due passioni quella per l’astrologia e quella per la scrittura. Ho già in mente altre cose e vediamo che ne sarà..”

 

Google+
© Riproduzione Riservata