• Google+
  • Commenta
12 Maggio 2012

La “Notte dei Musei” nella capitale

Circa una settimana fa, avevamo scritto che il 9 maggio scorso si celebrava la cosiddetta “Festa dell’Europa” che ogni anno, dal 1985, festeggia il “compleanno” dell’Unione Europea, nata solo dopo un lungo iter che si cominciò a percorrere nel 1950. Ebbene, si può dire che è la stessa onda di respiro europeo a trascinarci verso  la “Notte dei Musei”, evento che si terrà in tutta Europa nel corso della settimana prossima fino a sabato 19 maggio, data in cui avrà luogo anche in Italia, grazie al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

La “Notte dei Musei” nacque nel 2005 su iniziativa del Ministero della Cultura e Comunicazione francese (in seguito è stata accolta da altri Paesi europei – dall’Italia nel 2009), per consentire anche a un target differente di visitatori di entrare nei Musei, soprattutto a coloro che con più difficoltà riescono a trovare i musei aperti dopo l’orario d’ufficio. È, inoltre, un’iniziativa che s’inserisce in quel progetto più ampio di diffusione della cultura nel nostro Paese, prevedendo l’ingresso gratuito in numerose sale d’esposizione.

I musei, quindi, resteranno aperti il 19 maggio anche dopo le 20.00, fino alle 02.00 del giorno successivo (si potrà entrare fino all’una). Al di fuori di tale orario i biglietti saranno emessi regolarmente.

Per quanto riguarda la programmazione dell’evento a Roma, pare che sarà possibile saperne di più, e con sicurezza, solo a partire dal 15 maggio. Per il momento, una bella locandina anticipa la presenza – riferendosi, forse, ai Musei Capitolini – di opere di Leonardo, di Michelangelo, Raffaello e Michelangelo Merisi. Certo è che dovrebbero essere circa novanta i musei aperti la notte del 19 maggio; tra questi – oltre ai Capitolini – il Macro, la Galleria Borghese, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Palazzo Barberini, le Terme di Caracalla, il Museo Nazionale di Palazzo Venezia.

Anche l’Università La Sapienza farà le ore piccole per permettere l’ingresso al suo Polo Museale (PMS), composto di tutte le 20 sale che ospitano  il sapere scientifico all’interno di ciascun Dipartimento.

La “Notte dei Musei”, però, non è solo arte, ma anche cultura in senso ampio. Almeno tre, infatti, sono i concerti previsti nella città: il chitarrista brasiliano Kiko Loureiro, elemento di punta del gruppo heavy-metal Angra, Fabio Di Biagio, con il suo progetto Reagente 6 e, per gli amanti della musica antica, un concerto di musica rinascimentale eseguito dagli Huniadi Cantores. Inoltre, sono previsti eventi anche alla Casa del cinema, alla Casa del Jazz e alla Casa di Goethe – qui in particolare, sempre per il 19 maggio, sono previste delle letture sceniche e, alle ore 19.00, alle 21.00 e alle 23.00, la proiezione del film Faust chi? di Marco Maltauro.

Google+
© Riproduzione Riservata