• Google+
  • Commenta
2 Maggio 2012

Nuovo seminario organizzato da “MaCrO”

Nuovo appuntamento domani, giovedì 3 maggio, alle ore 17 nella Sala Consiliare del Dipartimento di Scienze giuridiche, (c.so Ercole I D’Este, 37), con il ciclo di incontri e seminari di approfondimento organizzati da MaCrO, il laboratorio di studi interdisciplinari sulla mafia e le altre forme di criminalità organizzata.

Relatore di questo seminario è Nicola Fiorita, docente di Diritto ecclesiastico all’Università della Calabria, che parlerà di La mafia devota. Chiesa e infiltrazioni mafiose.

Fiorita affronterà il delicato tema dei rapporti fra Chiesa cattolica e mafia ed analizzerà le ambiguità che li caratterizzano, fra elementi o momenti di convergenza ed altri di forte e coraggiosa contrapposizione.

 MaCrO – Laboratorio di studi interdisciplinari sulla mafia e le altre forme di criminalità organizzata

 Nato nel 2011 al Dipartimento di Scienze giuridiche con una convenzione siglata con Libera – Associazione nomi e numeri contro le mafie, il laboratorio è finanziato dalla Regione Emilia Romagna e prevede un fitto calendario di appuntamenti da marzo a maggio.

Il Laboratorio – spiegano gli organizzatori – dedicato agli strumenti giuridici di contrasto alla criminalità organizzata, offre un percorso didattico integrato avviato lo scorso anno dagli insegnamenti di Storia del diritto penale (Prof. Michele Pifferi), Sociologia del diritto (Prof.ssa Orsetta Giolo), Diritto dell’esecuzione penale (Prof.ssa Stefania Carnevale) e International Human Rights (Prof.ssa Serena Forlati)”.

Gli insegnamenti collegati al laboratorio, di cui farà parte il prossimo semestre anche il corso di Diritto europeo dell’immigrazione presso la sede di Rovigo della Facoltà di Giurisprudenza – propongono, anche con la collaborazione di altri docenti della Facoltà, un percorso interdisciplinare di approfondimento sulle tematiche legate alla criminalità organizzata offrendo alla città e agli studenti l’opportunità di un approfondimento criticamente informato”.

 

L’incontro si può seguire in streaming collegandosi al link:

http://web.unife.it/unifetv/giurisprudenza-sc.html

 

Google+
© Riproduzione Riservata