• Google+
  • Commenta
15 Maggio 2012

OBAMA: i neolaureati più forti della crisi

 

New York – “Tanti nuovi scandali ci fanno pensare che è impossibile cambiare. Ma non è vero: voi siete più forti, siete più duri della crisi”.

Così esordisce il Presidente degli Stati Uniti D’America, Barack Obama a New York. Obama parla così ai neo-laureati dal pulpito dell’aula magna del Barnard College, alla Columbia University di New York. Luogo che fa riaffiorare nell’animo del Presidente, che proprio qui si è laureato nel 1983, ricordi felici e che danno spunto alla sua riflessione sulla realtà in cui viviamo.

All’epoca avevamo il walkman, non c’erano gli Ipod – così esordisce Obama – e vi posso dire che Times Square non era un posto per famiglie. Anche allora però, venivamo da una crisi e avevamo una grande passione, i vostri problemi e le vostre preoccupazioni di non trovare un lavoro“.

E il suo discorso, con indosso la toga dell’università, diventa sempre più appassionato: “Oggi – aggiunge Obama siamo di fronte a una recessione brutale. Inoltre, la fiducia nei confronti delle istituzioni non è mai stata così bassa. Il Congresso è sempre più bloccato. Tuttavia – conclude, tra gli applausi della platea – ne possiamo uscire, con la nostra forza e il nostro lavoro, investendo in energia pulita, scuola, tecnologia e sapere”.

Parole dure verso la società, tuttavia, un vero e proprio invito all’ottimismo per i neo-laureati che rappresentano, di fatto, la speranza di un modo nuovo di affrontare i cambiamenti e la forza di questo mondo che, alla luce di una nuova crisi non può far altro che rimboccarsi le maniche e cercare di risalire la corrente.

Google+
© Riproduzione Riservata