• Google+
  • Commenta
4 Maggio 2012

Sfida all’ultimo bit

Si respira aria di competizione al Politecnico di Torino. Vi chiederete quale sia la novità, è normale che ci sia un pizzico di rivalità tra ingegneri, infatti non è di loro che si sta parlando ma di computer. Ebbene sì, saranno proprio i computer i protagonisti dello scontro all’ultimo sangue, o meglio all’ultimo BIT che si disputerà il prossimo mercoledì 9 maggio alle ore 11 presso l’Aula Magna del Politecnico.

Ormai il termine computer sembra quasi essere caduto in disuso, non facciamo altro che parlare di Apple, iPad e via dicendo ma non possiamo dimenticare come tutto sia cominciato proprio da lui, dal computer considerato come l’icona della rivoluzione informatica. Proprio a questo a proposito, le vere “star” dell’informatica torneranno sulla scena per scontrarsi su un vero e proprio ring, gli sfidanti saranno: il calcolatore da scrivania con stampante incorporata, Programma 101, realizzato dall’italiana Olivetti nel 1965 e progettato dall’ingegnere e informatico Pier Giorgio Perotto; l’Apple I , primo computer realizzato dall’omonima azienda informatica statunitense e Amstrad CPC (Colour Personal Computer), il personal computer realizzato dall’inglese Amstrad per competere con il Commodore 64 e il Sinclair ZX Spectrum.

Ai tre macchinari sarà richiesta la risoluzione di una serie di problemi algebrici, scientifici e ludici, il “concorrente” più veloce, si aggiudicherà il titolo di “Campione di BIT”. E a questo punto non ci rimane che fare un grande in bocca al lupo e che vinca il migliore.

Google+
© Riproduzione Riservata