• Google+
  • Commenta
29 Maggio 2012

Terremoto: Youreporter l’informazione a portata di tutti

Oggi è una giornata all’insegna del terremoto. La prima scossa si è manifestata alle 9 e si è ripetuta a Carpi, Medolla e Mirandola in provincia di Modena. I sussulti si sono ripetuti alle 10.24 e alle 11.50.Un’ ultima scossa si è infine sentita alle 12.56. Finora i morti accertati sono stati dieci, ma le scosse continuano.

Le televisioni comunicano che le linee telefoniche sono intasate e che il mezzo migliore per diffondere notizie è la rete web. Esempio è Twitter che, attraverso l’hashtag #terremoto mette in comunicazione i diversi paesi colpiti dalle maggiori scosse.

Un altro mezzo alla portata di tutti è Youreporter. Chiunque ha la possibilità di riprendere i danni che il terremoto ha causato al proprio paese allo scopo di fare informazione. Sì informazione dal basso. Come dimostra il video di apertura del Corriere.it di questa mattina, realizzato a Cavriago in provincia di Reggio Emilia da un residente del paese.

Chiunque è in possesso di uno strumento per realizzare video oppure un semplice cellulare con videocamera integrata, può riprendere i danni del terremoto nei luoghi in cui si trova e diffonderlo attraverso i social media. L’iscrizione è semplice. Vengono richiesti i dati anagrafici, il comune di residenza, una mail e relativa password per accedere al sito. Dopo questo procedimento sarà possibile caricare il proprio video.

Per un mondo d’informazione che passa tra carta stampata, televisione e radio, la rete con i social media è sicuramente uno strumento più veloce che qualsiasi persona può utilizzare.

Google+
© Riproduzione Riservata