• Google+
  • Commenta
22 Maggio 2012

Universitari in Piazza 2012, il finale con Frankie Hi Energie

Si concluderà il prossimo 25 maggio con l’esibizione serale del rapper Frankie Hi Energie in Piazza d’Italia l’ultimo appuntamento di Universitari in Piazza, il contenitore di eventi, promosso da dieci associazioni studentesche dell’Università di Sassari, inserito quest’anno nel programma delle celebrazioni dei 450 anni dell’Università di Sassari e nel maggio sassarese. I giovani organizzatori danno appuntamento alla città e al pubblico universitario già nel pomeriggio di venerdì. Alle 15.30 apriranno gli stand delle associazioni studentesche (Aiso, Associazione Italiana Studenti di Odontoiatria, AGT – Associazione Goliardica Turritana, Arkimastria – Associazione studenti in Architettura, Asa – Associazione Studenti di Agraria, ASE Associazione Studenti di Economia, ASP – Associazione Studenti di Scienze politiche, ELSA Sassari – European Law Student Association, Eureka – Associazione studenti di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, ESN – Erasmus Student Network, SISM – Segretariato Italiano Studenti in Medicina) e dello stand del volontariato (Green Peace, Aido ed Emergency). A seguire, alle 17.30, avverrà la premiazione del vincitore della terza edizione del concorso musicale University Rock, della mostra fotografica Urban Spacess (allestita in questi giorni nel chiostro di Palazzo dell’Università) e del contest L’arte del donare. Protagonista assoluta della serata sarà poi la musica. Si ballerà sulle note della band sarda dei Tamurita. Poi il gran finale al ritmo di Quelli chebenpensano e degli altri successi di Frankie Hi Energie.

Il grande evento di venerdì prossimo è l’ultimo di tre appuntamenti del programma Universitari in Piazza 2012. Il 10 maggio Piazza d’Italia aveva già ospitato un’iniziativa studentesca a favore della donazione del sangue e degli organi, oltre a uno spettacolo di magia scientifica messo in scena per rendere più accattivanti le materie scientifiche agli occhi dei bambini. Il 17 maggio Piazza Santa Caterina aveva accolto le lezioni- gioco delle scuole elementari della Provincia di Sassari dedicate all’igiene orale. “La storia insegna che la piazza rappresenta da sempre per eccellenza lo spazio dell’incontro, dello scambio e della memoria – sostengono gli organizzatori – ciascuna realtà urbanistica ha vissuto il suo momento di sviluppo culturale, tradizionale e spirituale nelle proprie piazze, per la maggior parte collocate strategicamente nel centro storico e assegnando loro definitivamente l’importante emblema di fulcro vitale della città, scena della vita collettiva”. L’obiettivo di questa manifestazione è anche quello “di raccontare alla città tutta il dinamismo dello studente universitario che reagisce alle riforme soffocanti, alle didattiche conservative e chiuse, dimostrando di essere in grado di cooperare per rendere ancora più scientificamente florida e distinguibile la propria università, prima finora non solo nella storia regia della Sardegna”.

Google+
© Riproduzione Riservata