• Google+
  • Commenta
28 giugno 2012

Architettura, Arte e Musica: il successo di “Salernoadarte”

Si è conclusa la mostra di Architettura “Salernoadarte”, allestita nel complesso monumentale di Santa Sofia, nel centro storico di Salerno. La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale “Confusion”, ha visto la partecipazione di tanti architetti, tra i più importanti della nostra terra, tra cui Antonio Inglese, Ugo Villani ed Angelo Viscido solo per citarne alcuni, i quali hanno esposto diverse proprie opere che mostrano come le differenti tecniche ed i diversi materiali utilizzati possano trovare punti di contatto con il mondo dell’arte, caratterizzato da mille sfaccettature.

Ma l’Architettura non è stata l’unica protagonista della manifestazione; infatti, anche i lavori di Pittura, Scultura, Moda e Fotografia hanno avuto tanto spazio e sono stati ospitati nella cosiddetta “Stanza delle Arti”, il cui allestimento è stato curato dagli architetti Anna e Nicola Ferrara, Maria Moccaldo ed Annarita Aliberti.

Interessante è stato il contributo offerto dai “partner” della mostra. De Maio ceramiche ha proposto una serie di portali rivestiti interamente di ceramica rossa accompagnati da alcuni oggetti di design; Caffè Motta ha presentato una serie di oggetti di design ideati dagli architetti Francesco Rizzo, Gabriele Sorrentino e Domenico Manzione.

La stanza di Artemide luce ha presentato un teatro con un burattinaio d’eccezione che tiene sospesi alcuni oggetti di design e nell’ultima sala sono stati esposti alcuni quadri dell’architetto Angelo Viscido ed alcune opere del pittore Antonio Bergamino.

Molto bello anche l’allestimento del salone centrale, curato dagli architetti Rizzo e Santoro e dall’ingegnere Casilli; questo salone, nel corso dei giorni in cui si è tenuta la mostra, ha ospitato delle conferenze ed i concerti di alcuni gruppi musicali.

Si sono esibiti i Morgana, band che si è formata nel 1994 e che propone cover di successo, provenienti dal rock rigorosamente made in Italy, gli Stragatti, gruppo che propone brani pop e rock, miscelati con le atmosfere tipiche degli anni ’50, i Wonder Project, gruppo che ha alle spalle già diverse esibizioni live prevalentemente in Campania.

Menzione particolare meritano i Vidra, il gruppo formato da Antonella “Giga” Gigantino e Francesco “Frencio” Fecondo che, dopo aver iniziato ad esibirsi nell’hinterland salernitano e svariate volte presso il Campus universitario, ha avuto anche l’occasione di proporre la sua musica al di fuori dei confini campani, grazie al primo lavoro “Origami”, ai brani “Chiedi alla polvere” e “John Ford” , ed al primo album ufficiale “Conti su Conti”.

Architettura, Arte, Musica: “Salernoadarte” non si è fatta mancare niente, è riuscita a creare una bella commistione ed i risultati ottenuti, dal punto di vista della partecipazione della gente, hanno premiato questa inziativa socio-culturale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata