• Google+
  • Commenta
2 giugno 2012

“Grazie…non fumo”: campagna di sensibilizzazione in pediatria

Fumare, si sa, è un’abitudine da sempre vivamente sconsigliata da tutti i medici, che avvertono costantemente i fumatori dei gravi danni che questo comporta. Purtroppo, però, la dipendenza dal fumo, secondo alcuni dati recenti, è in continuo aumento in Italia, soprattutto fra i giovani: entro il 2013 si stima che le sigarette causeranno la morte di circa 8 milioni di persone al mondo.

Fortunatamente le occasioni per sensibilizzare alla lotta contro il tabagismo non mancano mai: e questa volta la campagna di sensibilizzazione parte dai più piccoli, grazie ad un’iniziativa promossa dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.

In occasione della Giornata Mondiale Contro il Tabacco, celebrata lo scorso 31 maggio e promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Azienda ha sostenuto la lotta contro il tabagismo partendo, appunto, dal reparto di pediatria: ai bimbi dell’ospedale ferrarese, infatti, è stato regalato un bavaglino con su scritto “Grazie…non fumo” mentre i genitori hanno ricevuto delle brochure ricche di informazioni sul fumo, attivo e passivo, e sulle cure disponibili presso i centri antifumo dell’Usl di Ferrara.

L’iniziativa, accolta con interesse ed entusiasmo, ha come fine principale quello di ricordare ai genitori l’importanza di preservare i bambini dall’esposizione al fumo passivo: questo, infatti, può essere davvero dannoso per un neonato, che invece necessita di crescere in un ambiente pulito e salutare.

La campagna di sensibilizzazione dell’Azienda, però, comprende anche i suoi dipendenti. Questi, come evidenziato dallo stesso ospedale, hanno infatti il dovere di dare il buon esempio a pazienti e visitatori, dimostrando di condurre uno stile di vita sano e soprattutto contrario al fumo.

Il buon esempio degli operatori sanitari e l’iniziativa promossa dall’Azienda Ospedaliera e dalla stessa Regione sono solo il punto da cui partire per raggiungere il vero obiettivo dei medici: riuscire a ridimensionare il fenomeno della dipendenza dal fumo, in continuo aumento negli ultimi anni e destinato a provocare seri problemi di salute ad un ancora ingente numero di fumatori.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy