• Google+
  • Commenta
28 giugno 2012

Greg Burke è il nuovo comunicatore del Vaticano

Al Vaticano è sbarcato l’americano Greg Burke, ex giornalista di Fox News e del Time e vaticanista da 25 anni, per ricoprire il ruolo di consulente per la comunicazione, un lavoro particolarmente “rischioso” in questo momento di grande scandalo per la Santa Sede.

A Burke toccherà elaborare le migliore strategia possibile di comunicazione per migliorare l’immagine del Vaticano e le relazioni con i media, in particolar modo con riferimento ai media online.

Dal 2 luglio, per la precisione, Burke sarà quindi il nuovo “consulente per la comunicazione” del Vaticano e per ricoprire tale ruolo, il giornalista americano ha da poco preso la cittadinanza italiana.

Vedo la comunicazione della Santa Sede come una grande nave che naviga lentamente”, ha detto con prudenza il corrispondente americano che ha 52 anni ed appartiene all’Opus Dei.

A chi si chiede come mai la scelta del Vaticano sia ricaduta su un giornalista americano per curare la comunicazione della Chiesa, Greg Burke sostiene che un motivo fondamentale sia l’utilità della lingua inglese per comunicare nell’era di internet e in proposito ha commentato: “Ciò che la Curia esprime – in latino o in inglese classico – si rivolge a un mondo che parla l’inglese del web. Io li aiuterò a rapportarsi con questo mondo“.

Sulo scandalo che ha coinvolto Tarcisio Bertone, dopo una fuga di documenti segreti del Vaticano, denominato Vatileaks, il nuovo addetto alla comunicazione sembra essere d’accordo con chi sostiene che la vicenda sarebbe stata costruita ad arte contro il braccio destro del Papa, per spingere il cardinal Bertone a lasciare il suo incarico.

Il giornalista ha anche ribadito che non sostituirà mai il portavoce de Vaticano, Federico Lombardi, ma semplicemente affiancherà il gesuita in questo delicato ruolo.

Google+
© Riproduzione Riservata