• Google+
  • Commenta
7 giugno 2012

Spalle: cominciamo dall’alto

Dopo aver pensato a pancia piatta ed addominali marmorei, vorrei proporre una serie di esercizi per la parte superiore del nostro corpo, il nostro biglietto da visita diciamo: spalle, braccia, petto e dorso. Oggi faremo attività fisica guidati dai sapienti consigli della giornalista romana, scrittrice e conduttrice televisiva Rosanna Lambertucci: sulle pagine della sua rivista Più sani e più belli (http://www.piusanipiubelli.it/), tratta dall’omonimo programma televisivo che esordì in RAI nel 1981 e rimase in onda per ben 16 stagioni, la scrittrice ha svelato i trucchi della sua forma perfetta.

Come ci insegna Rosanna, la postura ed il modo in cui ci proponiamo alle altre persone sono aspetti fondamentali che richiedono perciò sacrificio e costanza. Tutto quello che ci serve sono un tappetino da ginnastica, due pesetti da 1 kg ed un bastone (il manico di una scopa per intenderci) e siamo pronti a partire!

Si comincia tonificando le spalle, nello specifico i muscoli deltoidi laterali: si parte in piedi e la posizione “da non scordare mai” consiste nel divaricare la gambe, flettere leggermente le ginocchia, serrare i glutei, tirare in dentro la pancia e mantenere il busto in posizione eretta. Con i pesi in mano e le braccia lungo i fianchi, inspiriamo e solleviamo quest’ultime fino all’altezza delle spalle senza salire troppo ed espiriamo buttando fuori tutta l’aria mentre torniamo alla posizione iniziale. Ripetiamo per 8 volte per 2 serie, tra la prima serie e la seconda sciogliamo la spina dorsale piegando il busto in avanti con braccia e testa a penzoloni per poi risalire lentamente.

Una variante di questo primo esercizio prevede un sollevamento frontale delle braccia, sempre in otto tempi per due volte. Proseguiamo portando i pesi all’altezza del mento, aprendo le braccia e sollevandole verso l’alto: la respirazione rimane costante, ovvero durante la fase di sforzo si inspira spingendo un fuori l’addome e durante il rilassamento la pancia si ritira mentre di espira.

È ora di cambiare posizione: spingendo i glutei all’infuori, pieghiamo il busto in avanti finchè la schiena non è dritta, mantenendo sempre le ginocchia in tensione. Adesso apriamo e chiudiamo le braccia per 8 volte di seguito. Un’accortezza da avere durante tutta la fase di allenamento è non stra fare sovraccaricando il corpo di peso o ripetizioni eccessivi, ricordandosi sempre di sciogliere i muscoli tra una serie e quella successiva.

La nostra sessione quotidiana termina qui, ma prossimamente vi spiegherò come avere braccia, petto e dorso perfetti per un’ottima postura.

Google+
© Riproduzione Riservata