• Google+
  • Commenta
7 luglio 2012

Energy drink. Ragazzi fate attenzione!

E’ la bevanda del momento: sportivi, persone comuni, giovani e meno giovani, quasi tutti almeno una volta hanno assunto un Energy drink. Ginseng, taurina, caffeina, guaranà sono solo alcune delle sostanze eccitanti contenute nella miscela che costituisce la bibita incriminata.

Da qualche tempo infatti, ruotano attorno a questa vari studi condotti dai più importanti centri di ricerca di tutto il mondo tesi a misurare il grado di pericolo a cui si espongono i consumatori abituali e occasionali.

Un gruppo di studiosi della University of Maryland School of Public Health ha pubblicato una ricerca secondo la quale un consumo costante di bevande energetiche, contenenti un alto tasso di caffeina, causerebbe rischi per la salute.

In primo luogo, la caffeina è controindicata per gli individui suscettibili nei quali provocherebbe effetti avversi sulla salute, pressione sanguigna elevata e disturbi del sonno.

In  secondo luogo, essendo ormai diventata abitudine miscelarli con l’alcol, il pericolo si rivelerebbe nella capacità di mascherare l’effetto depressivo di questo, portando a non accorgersi del grado di ebbrezza raggiunto con tutto ciò che ne consegue, atteggiamenti sessuali violenti e guida in condizioni non idonee.

In terzo luogo, l’uso di bevande a base di caffeina potrebbe essere associato alla dipendenza dall’alcol e da altre sostanze  che creano dipendenza.

Secondo un’altra ricerca, condotta dalla State University of New York (SUNY) di Buffalo, negli Usa, sarebbero gli adolescenti a subire il fascino maggiore delle bevande energizzanti. Lo studio ha preso a campione un gruppo di ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni ai quali è stato chiesto di assaggiare alcune bibite sconosciute che contenevano diverse concentrazioni di caffeina. E’ emerso che gli adolescenti preferiscono le bevande con una maggiore quantità di caffè a quelle prive o povere di esso.

Il vero motivo per cui chiedersi se la scoperta abbia rivelato qualcosa di negativo negli Energy drinks è che in realtà la maggior parte delle persone non è stata in grado di distinguere le bevande che contenevano caffeina da quelle in cui era assente, e questo spinge a pensare che la caffeina venga aggiunta alle bibite per altri motivi, in modo che la sostanza fa si che i ragazzi “imparino a preferire” i drink che la contengono

Ma non è solo oltre oceano che si studiano i possibili effetti collaterali delle moderne bibite eccitanti. Il 12 Maggio scorso si è svolta a Roma una riunione dei pediatri italiani per il 68° Congresso nazionale sugli Energy drinks. Durante il convegno si è sottolineata la dannosità di tali sostanze per i bambini e i ragazzi in età di sviluppo in quanto causerebbero problemi cardiaci e alle ossa, nonché rischi di sovrappeso e obesità per la grande quantità di zucchero contenute in esse. Per i casi più gravi, quelli affetti da dipendenza, si arriva a subire disturbi del sonno e alterazione dell’umore che potrebbe sfociare in depressione.

Dopo queste scoperte ci si aspetta che qualcosa cambi e che la loro vendita, incontrollata per ora, venga regolata da alcune norme precise.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy