• Google+
  • Commenta
1 luglio 2012

Italia Futura, dal passato per la cattedra di politica, comunicazione ed economia

Nel clima di antipolitica ed eurofobia crescente, l’ idea di Italia Futura pensata da qualche anno e non ancora tradizionalmente caratterizzata nell’ arena politica si autodefinisce nel proclama come un’  associazione nata a promozione di un dibattito civile e politico che vada oltre la transizione politica del momento, come uno strumento innanzitutto di mobilitazione libera volta a  contribuire tutti i giorni alla vita pubblica, in una sorta di campagna elettorale permanente.

Se il comunicatore pubblico impara a pubblicizzare il proprio committente stabilendo un asse di coerenza tra fatti e parole, l’ associazione tenta in senso verticale ed orizzontale, di diffondere le proprie idee sullo stato di diritto ed acquisirle per rielaborarle secondo una partecipazione ad ampio raggio.

A tutto questo progetto socio politico  si aggiunge anche il tentativo tutto economico di concorrere alla ricerca di competitività a noi italiani richiesta per rientrare e coesistere nell’ Unione Europea non essendo etichettati solo come facenti parte dei pigs. Secondo le ultime analisi Ipsos Italia Futura è allora ben praticabile come soluzione elettorale, essa si rafforza in effetti con la percentuale crescente di italiani che considerano il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo una figura nuova.

Attraverso le alleanze a geometria variabile con i partiti di centro e di centro destra Montezemolo e la sua Italia Futura si attesterebbero quale attori pivotali alla prossima uscita dalle urne.
Probabilmente l’ incertezza di posizionamento ed i tempi dilatati per la discesa in campo di Italia Futura sono dovuti alla tendenza di antipolitica, carattere vantaggioso ma anche destabilizzante per vecchi e nuovi attori, inoltre, sono dovuti  ad un’ analisi attendista che esternamente  all’ elettorato cerca di comprendere ed anticipare le possibilità di una lista in monopolio.
Certamente i tempi lunghi in politica non sono portatori di grandi vittorie vista la memoria corta ed il prevalere della contingenza che vigono sovrani. Italia futura è un’ idea, la politica è ormai solo praxis.

Google+
© Riproduzione Riservata