• Google+
  • Commenta
27 luglio 2012

La “Razza Umana” in fotografia

Passeggiando per il centro della città, d’un tratto si è colpiti da fotografie gigantesche che ritraggono persone diverse fra di loro, dove a parlare non sono nè le parole e né le scritte, ma le sole espressioni che raccontano l’immensità di quelle persone-soggetto. L’impatto è stupefacente perché queste immagini catturano profondamente l’attenzione di chi li guarda, proprio perché sono prive di sorrisi finti.

Una delle piazze dove si può ammirare questa insolita mostra è quella di Piazza Salotto a Pescara, dove resterà allestita fino al 20 Ottobre, location suggestiva dal momento che le foto hanno come sfondo il mare blu e i gabbiani. L’autore di tale grande opera “pubblica” fotografica “Razza Umana” è il protagonista delle campagne shock: il fotografo milanese Oliviero Toscani. Uno di quegli artisti che lo si ama o lo si odia, perché le sue opere sono forti e non finalizzate solo al guadagno.

Toscani oltre ad essere un bravissimo fotografo è un pubblicitario, collabora con i più famosi giornali e marchi del mondo; anche se questa fama lo ha portato ad andare incontro ad incomprensioni spiacevoli, come fu con la campagna shock per il grande marchio di abbigliamento Benetton. Al fine di tematizzare la problematica dei valori umani e della pena di morte, nel 2000 venne accusato dallo Stato del Missouri di falso fraudolento per aver ritratto con l’inganno dei condannati a morte, a quanto pare l’artista non avrebbe specificato ai responsabili lo scopo per cui voleva ritrarre i condannati, cioè quello di realizzare una campagna pubblicitaria. La storia si ripete nel 2007 con la campagna contro l’anoressia  Nolita, che mostrava il corpo, fatto oramai solo di ossa, della modella e attrice francese Isabella Caro.

Ora Oliviero Toscani si è rimesso in gioco con questo progetto Razza Umana, che con il suo team visita le città, i paesi, le piazze ed a ogni tappa allestisce veri e propri studi fotografici. Lo scopo di questo studio è di documentare le facce degli italiani e di chi vive in altri paesi del mondo (come si può vedere nella galleria del sito www.razzaumana.it ci sono anche delle bellissime foto provenienti da Israele e Guatemala). I sindaci e le associazioni di qualunque comune che sono interessati all’iniziativa sono invitati a contattare, attraverso il portale, lo staff per far sì che questo attraente studio fotografico possa raccontare qualunque diversità umana.

RAZZA UMANA è uno studio socio-politico, culturale e antropologico. Fotografiamo la morfologia degli esseri umani, per vedere come siamo fatti, che faccia abbiamo, per capire le differenze. Prendiamo impronte somatiche e catturiamo i volti dell’umanità.             Oliviero Toscani

Immagine tratta da: www.dagospia.com

Google+
© Riproduzione Riservata