• Google+
  • Commenta
29 luglio 2012

Milano e Affitti per studenti

Sono moltissimi gli studenti che vanno a studiare fuori sede. Sia per scegliere facoltà più rinomate, sia perchè si ha voglia di cambiare aria, per inseguire un sogno, un amore, un amico, per crescere. E’ sicuramente una bella esperienza studiare nell’università di una città lontana, diversa dalla propria, ma è anche e sicuramente molto costoso. Spesso ci si affida a borse di studio che spesso vengono pagate in ritardo, subiscono tagli e vincerle diventa sempre più difficile. Non è solo costoso mantenersi agli studi ma anche mantenere la propria stanza o casa dovrà andrai a vivere.

Affitti sempre più alti e sempre meno disponibilità di posti letto o simili. A cercare di risolvere questo problema vuole provarci la città di Milano, avendo vissuto in prima persona questo problema. Proprio ieri infatti è stato approvata una delibera dalla Giunta comunale di Milano che prevede una facilitazione per i giovani studenti che vengono da fuori città, con una durata sperimentale di 2 anni.

Il problema è che spesso queste stanze o case sono affittate non solo a prezzi esagerati, ma anche in nero. Il Comune di Milano infatti vorrebbe una maggiore interazione e trasparenza tra gli enti comunali, i piccoli privati e le giovani matricole arrivate in città per studiare. Uno dei primi passi da fare è assolutamente abbassare i prezzi esorbitanti. La dichiarazione dell’assessore all’Universita’ e Ricerca Cristina Tajani: (fonte www.uninews24.it) “Stiamo lavorando per rafforzare Agenzia Uni, il servizio del Comune di Milano nato proprio con lo scopo di facilitare l’incontro tra la domanda di alloggi che viene da studenti universitari e ricercatori fuori sede e l’offerta da parte dei piccoli proprietari.”

Milano è una città rinomata per lo studio grazie alle sue grandi e prestigiose università ed è una città, soprattutto, molto giovanile, che dovrebbe offrire maggiore sicurezza agli studenti universitari che studiano fuori sede. Aggiunge infatti la Tajani: (fonte www.uninews24.it) “Vogliamo invertire una tendenza pericolosa che, per ragioni economiche, costringe le nuove generazioni a lasciare la citta’ e spostarsi nell’hinterland. “

Fonte foto www.tuttogratis.it

Google+
© Riproduzione Riservata