• Google+
  • Commenta
5 luglio 2012

Sequenziato il genoma fetale in maniera non invasiva

 

E’ di neanche un mese fa la notizia riguardante un nuovo test non invasivo per la diagnosi della sindrome di Down e simili malattie genentiche che permette di evitare l’ amniocentesi ed i relativi rischi per il feto.

In questi giorni è stata pubblicata un nuova ricerca sempre sviluppata a Stanford dal team dello scienziato Stephen Quake, nella quale viene descritto un nuovo tipo di esame non invasivo che consente di sequenziare l’ intero genoma del nascituro partendo sempre da un campione di sangue materno.

Uno sviluppo importante rispetto allo studio precedente che si basava sull’ analisi delle sole sequenze di cromosomi coinvolte in particolari malattie genetiche e che richiedeva anche un campione del Dna paterno.

Attraverso questa nuova tecnica è possibile avere una visione completa del genoma fetale e diagnosticare malattia genetiche de novo ed ereditarie. Nello stesso tempo è possibile somministrare il test nei vari casi in cui il Dna paterno non sia disponibile o il padre si rifiuti di fornirlo.

Queste scoperte di notevole importanza dovrebbero in tempi speriamo brevi rendere di routine questo tipo di esami permettendo di diagnosticare sempre più facilmente malattie genetiche entro il primo trimestre di gravidanza su molte delle quali ancora oggi non è possibile intervenire finché i sintomi non sono evidenti.

I risultati dello studio dal titolo “Non-invasive prenatal measurement of the fetal genome” sono stati pubblicati su “Nature”.

 

Un’ intervista agli autori della ricerca è disponibile sul sito: http://www.lastampa.it/

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy