• Google+
  • Commenta
10 luglio 2012

Tasse personalizzate all’Università di Torino

E’ stato approvato oggi dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione, il nuovo Regolamento Tasse e Contributi per l’anno accademico 2012-2013

L’Università di Torino è tra le prime in Italia a introdurre un sistema personalizzato di calcolo delle tasse in base al reddito familiare di ogni studente, e non più, come nell’attuale impianto, suddiviso in fasce contributive.

Il gruppo di lavoro formato da membri del Senato, del CdA e da rappresentanti degli studenti, ha elaborato un nuovo regolamento che prevede una sostanziale riduzione per gli studenti meno abbienti e una maggiore equità rispetto al vecchio regolamento con l’eliminazione di contribuzioni aggiuntive, per garantire agli studenti pari opportunità nell’accesso agli studi universitari, ma assicurando alle diverse strutture risorse adeguate.

Il nuovo sistema personalizzato prevede il calcolo proporzionale in base alla condizione economica di ogni singolo studente, attraverso un coefficiente da moltiplicare all’indicatore economico I.S.E.E.; tale attestazione dovrà essere presentata entro il 31 gennaio 2013.

– Per un redditto ISEE inferiorie a 11.000€ la rata è di € 323,00
– Da 11.000€ fino a 50.000€ le tasse verranno calcolate moltiplicando il reddito ISEE x i coefficienti 0,0263333 + 23,3333.
(Per risultati inferiori a € 323,00, i contributi saranno pari all’importo della prima rata di € 323,00)
– Da 50.000€ a 85.000€ le tasse verranno calcolate moltiplicando il reddito ISEE x 0,0298571- 152,857
– Per i redditi ISEE superiori a 85.000€  la tassa sarà di € 2.385,00.

La contribuzione dello studente iscritto in qualità di TEMPO PARZIALE è pari al 75% di quella  dello studente iscritto a tempo pieno, a eccezione degli studenti collocati in prima fascia (I.S.E.E. < € 11.000,00) per i quali si applica la contribuzione fissa di 323,00€

Le agevolazioni sul reddito saranno estese anche a chi si iscrive alla seconda laurea, a differenza dell’anno precedente nel quale gli iscritti erano inseriti nella fascia più alta.

Saranno poi in ogni caso esonerati gli studenti idonei per le borse di studio Edisu (senza tener conto del criterio della media del 25/30 di recente introdotto)
Agli studenti inseriti in prima fascia, che non saranno idonei alla borsa di studio, saranno restituiti € 10,00 secondo modalità che saranno successivamente definite.

Google+
© Riproduzione Riservata