• Google+
  • Commenta
28 agosto 2012

Concorso pubblico per docenti: probabili modalità di svolgimento

La notizia dell’imminente concorso pubblico per docenti, notizia risalente al 24 agosto scorso, ha portato con sé un effetto di strana euforia mista a preoccupazione. In un clima di ansia e di incertezza totale, ecco che già da subito si ipotizzano le modalità di svolgimento del tanto atteso concorso.

Qualche informazione, formalmente ancora top secret, è stata  ufficiosamente pubblicata sul sito Orizzontescuola.it, tramite l’intermezzo del sindacato Scuola Athena.

Ci sarà, come al solito, una preselezione, una prova scritta ed una orale: le prime due saranno uguali in tutti il Paese.

La preselezione, con la quale si valuteranno “le capacità logiche e di comprensione del testo” del candidato, consisterà in un questionario composto da 50 domande a risposta multipla a cui bisognerà rispondere in 50 minuti. Per accedere alla fase successiva è necessario rispondere correttamente a 40 domande su 50.

La prova scritta, a differenza dai concorsi precedenti, probabilmente non prevedrà il cosiddetto “temone” ma sarà costituita da una serie di domande a risposta aperta. Inoltre, per la scuola primaria sarà obbligatorio sostenere una prova di lingua inglese.

La fase finale, cioè la prova orale, sarà del tutto originale: consisterà, infatti, in una lezione simulata di circa 30 minuti su un argomento individuale sorteggiato tre giorni innanzi alla prova. A tale prova orale seguirà quella standard, ovvero il colloquio orale.

In questa fase saranno valutate anche le conoscenze informatiche e di una lingua straniere a scelta.

Per i docenti di discipline tecniche e scientifiche è prevista anche una prova di laboratorio, mentre gli insegnanti di materie artistiche, musicali e coreutiche dovranno affrontare una prova pratica.

Allo stato attuale, nonostante la fonte molto attendibile, bisogna considerare queste  informazioni solo come mere supposizioni, sebbene davvero verosimili.  Per avere una certezza assoluta bisogna sempre attendere le direttive precise da parte del Ministero.

Fonte notizia: orizzontescuola.it

Fonte immagine: reintegra.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy