• Google+
  • Commenta
28 agosto 2012

Erasmus: nuove regole entro il 2014

Sono state presentate a Bruxelles e pubblicate in Gazzetta Ufficiale le proposte della Commissione Europea per il lancio della nuova generazione di programmi per l’istruzione e la cultura 2014-2020. La Commissione Europea, ha messo in esame nuove regole per l’anno 2012 in materia di Erasmus e cioè mette a disposizione una somma di 19 miliardi sui sette anni, aumentato di oltre il 70% rispetto agli attuali programmi d’istruzione dell’Unione Europea.

Lo scopo della Commissione è quello di dare a 5 milioni di persone la possibilità di studiare in un paese estero, mettendo a due terzi dei finanziamenti compressivi. Dal 2007, 400 mila persone l’anno, hanno preso borse di studio dell’Unione Europea per il progetto Erasmus. Il programma chiamato “Erasmus per tutti” vuole far crescere le competenze e l’occupazione tra i giovani modernizzando i mezzi d’istruzione e formazione. Il nuovo programma porterà un aiuto agli studenti per finanziarsi gli studi all’estero offrendo nuove possibilità di apprendimento e qualifiche.

Le proposte della Commissione passeranno all’esame del Consiglio e del Parlamento europeo che prenderanno una decisione finale entro il 2014.La Commissaria responsabile per l’Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la giovendtù, Androulla Vassiero dice: ” Un’esperienza di studio all’estero, accresce le competenze delle persone, ne favorisce lo sviluppo personale, l’adattabilità e aumenta la possibilità di trovare lavoro”.

Per info: http://programmicomunitariformez.it/content

 

immagine tratta dal sito: http://www.google.com/immagini

Google+
© Riproduzione Riservata