• Google+
  • Commenta
8 agosto 2012

Non solo Olimpiadi nell’estate londinese

I giochi Olimpici di Londra 2012 stanno catalizzando l’attenzione – com’era prevedibile – di oltre 200 Paesi del mondo, del resto si tratta dell’evento sportivo più atteso dell’anno e la capitale britannica non si è fatta trovare impreparata.

Però Londra per tutto il periodo estivo e quindi anche in concomitanza dei circa 20 giorni in cui si svolgeranno le gare delle varie discipline olimpiche, offre ai suoi visitatori tante altre opportunità, a partire dalle mostre esposte presso la Serpentine Gallery.

Questa galleria – fondata nel 1970 – è una delle più importanti istituzioni culturali di Londra, ed è visitata ogni anno da quasi 1 milione di persone soprattutto per le sue mostre d’arte moderna e contemporanea, per le mostre architettoniche, per le varie attività ed i numerosi programmi pubblici.

Dal 19 giugno fino al 9 settembre è aperta al pubblico la mostra intitolata “To the Light” curata da Yoko Ono, artista giapponese – naturalizzata statunitense –  dalla personalità controversa, che ottenne una grande notorietà col matrimonio – e la successiva carriera artistica – con John Lennon.

Infatti, Yoko Ono si è sempre divisa tra la carriera musicale e quella artistica, non passando mai inosservata anche grazie alle numerose provocazioni lanciate, come quella della Biennale di Liverpool del 2004 quando inondò la città britannica di volantini, striscioni e adesivi che raffiguravano la sua opera intitolata “My Mummy Was Beautiful” dedicata alla madre di Lennon, morta quando quest’ultimo era teenager.

Comunque Yoko Ono ha creato alcuni tipi unici di espressione artistica, cercando di abbracciare tanti canali mediatici. Le sue opere sono state stroncate dai critici d’arte che l’accusano di non aver creato nulla di nuovo, spesso è stata definita una dilettante di cui tutti conoscono il nome ma nessuno sa esattamente cosa fa. Soltanto negli ultimi anni, come spesso accade, una parte della sua produzione artistica sembra essere stata rivalutata e apprezzata dagli studiosi e dai critici.

Herzog, de Meuron e Ai Weiwei sono gli autori del dodicesimo Summer Pavilion della Serpentine Gallery; questa mostra architettonica sarà parte del London Festival 2012, un Festival culturale che è cominciato lo scorso 21 giugno e proseguirà fino ai primi di settembre.

Ad Ai Weiwei è stato anche dedicato un documentario girato da Alison Klayman, un film che racconta l’esplorazione di diversi ambienti compiuta da Ai Weiwei – che è uno dei personaggi pubblici più interessanti della Cina – dando una nuova visione dell’artista che, per essersi opposto duramente al regime vigente nel suo Paese, lo scorso anno è stato recluso in una località segreta ed è stato rilasciato su cauzione solo dopo circa 3 mesi.

L’artista cinese e gli altri autori della manifestazione hanno scavato 5 metri sotto il suolo – come una vera e propria squadra di archeologi – per permettere ai visitatori di scendere sotto la galleria ed esplorare la storia dei padiglioni precedenti, costruiti dal 2000 al 2011, così da coglierne le peculiarità e scoprire le tracce delle passate edizioni.

In tal modo l’architettura propone una riflessione sul senso della manifestazione che ogni anno spinge i migliori architetti del mondo a confrontarsi con la progettazione del padiglione, una struttura nata per ospitare convegni e incontri, ma che in questo modo diventa essa stessa un’attrazione.

 

Immagine tratta da “Bustler.net”

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy