• Google+
  • Commenta
22 agosto 2012

Pavia: scuole materne senza insegnanti

Le scuole materne di Pavia rischiano di ritrovarsi senza insegnanti a causa dei ritardi presentati nelle nomine.

Per il 5 settembre, giorno dell’apertura delle scuole materne, doveva essere tutto pronto, ma gli imprevisti, come si sa, sono sempre dietro l’angolo.
Una situazione ingarbugliata che preoccupa non poco la sindacalista della Cisl Scuola Elena Maga, il dirigente dell’ufficio scolastico regionale Giuseppe Colosio e il dirigente Luca Volontè.Il Ministero dell’Istruzione, infatti, avrebbe dovuto trovare un accordo con i sindacati per le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie degli insegnanti, ma a quanto pare non ve ne è ancora traccia; e se la situazione rimarrà invariata fino a venerdi, ultimo giorno disponibile per l’accordo, si procederà direttamente con le nomine dei docenti a tempo indeterminato e dei supplenti.

Colosio sostiene a tal riguardo che “i ritardi nelle nomine comportano uno slittamento delle attività di preparazione alle lezioni, e quindi dei primi consigli di classe e delle verifiche dei debiti”. Ma se da un lato Colosio mostra

preoccupazione, dall’altro il provveditore Giuseppe Bonelli si dice fiducioso sull’appianamento dei problemi burocratici poiché, a sua detta, “Pavia a differenza di altre province della Lombardia è un piccolo centro, e dunque si dovrebbe riuscire a giungere ad una risoluzione in tempi brevi”.

Intanto, nella giornata di ieri, l’ufficio scolastico provinciale di Pavia ha reso note le date in cui saranno pubblicate le varie graduatorie.

Il 27 agosto toccherà alle assegnazioni del personale in ruolo; il 28 sarà la volta delle operazioni di assegnazione e utilizzazione, e nei tre giorni consecutivi si conosceranno le nomine di ruolo.

Nel mese di settembre, invece, verranno comunicate le nomine dei supplenti con contratto a tempo determinato nei giorni 3,4 e 7.

A questo punto – interviene la sindacalista Maga – bisogna riconoscere l’inaspettata e la sorprendente decisione a chi ha voluto anticipare l’inizio delle scuole materne, seppur a conoscenza del calendario”.

E intanto gli insegnanti nominati in ritardo dovranno fare a meno della conoscenza delle classi e della partecipazione alla programmazione della didattica.

 

Foto tratta dal sito vivalamamma.tgcom24.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy