• Google+
  • Commenta
20 agosto 2012

Ucraina: la breve vita dei cartoni animati

Ci risiamo! L’Ucraina è pronta a dichiarare nuovamente guerra ai cartoni animati. Ebbene si, avete capito bene questa volta gli esperti della commissione ucraina hanno puntato il dito su Spongebob il cartone animato trasmesso dal canale Nickelodeon.

La spugna più famosa della tv amata da grandi e piccini, nasconderebbe nelle sue avventure nei fondali marini di Bikini Bottom, trascorsi a lavorare nel fastfood di Mr.Krabs, ad andare  a scuola o in giro con i suoi compagni di sempre Squiddy, la sua lumaca marina Gary, Sandy e Patrick, un messaggio eticamente scorretto.

Secondo le indiscrezioni, sarebbe tutta colpa di Patrick e Mrs Puff, l’insegnante di navigazione di Spongebob. Le accuse parlano chiaro: nel cartone sono presenti evidenti riferimenti all’omosessualità. Quali? Vi starete chiedendo ma è davvero da stupidi non accorgersene.

Nel cartone non solo ci troviamo davanti al nome dell’insegnante di Spongebob, Puff, che nella vita quotidiana viene utilizzato per indicare i gay sia in modo spregiativo che in modo affettuoso ma soprattutto la cosa che ha fatto andare tutto il Paese è stato il rapporto troppo stretto tra Spongebob e Patrick che in molti episodi vediamo tenersi per mano! Stiamo scherzando? È una cosa davvero improponibile agli occhi dei bambini il rapporto d’altronde parla chiaro: “Una vera minaccia per i bambini”.

La stessa sorte è toccata ai Pokemon ai Simpson e ai Teletubbies questi ultimi incriminati di aver dotato Tinky Winky di una borsetta, accessorio un po’ troppo femminile per un maschio.

Ma dopotutto siamo sicuri che un bambino va a notare queste cose in un cartone? Oppure guarda i cartoni perché affascinato dalle storie che raccontano e viene trasportato in un mondo fantastico ricco di avventure e nuove cose da scoprire?

Eppure che io ricordi da piccola sono cresciuta pane e Sailor Moon e non ho mai fatto caso al rapporto di non amicizia che avevano Sailor Nettuno e Sailor Urano, anzi ho sempre pensato all’amicizia che legava quelle guerriere e invidiavo la loro amicizia sperando che un giorno anch’io potessi incontrare l’amicizia quella vera e solo da grande ho potuto prendere atto della loro sessualità ambigua.

In questo ultimo periodo in Ucraina come in molti paesi europei la gente sembra non avere davvero nulla a cui pensare per rivestire i panni di moralizzatore e andare a cercare un ago nel grande pagliaio dei cartoni animati.

 

Fonte foto: http://bucultureshock.com

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy