• Google+
  • Commenta
12 agosto 2012

Vita breve per i bugiardi: da Losanna arriva l’algoritmo antibufale

Un team di ricercatori del Politecnico Federale di Losanna, ha creato un algoritmo in grado di risalire alla fonte di qualunque notizia o “rumor”, in modo da poterne verificare la veridicità e di conseguenza migliorare la qualità dell’informazione.

Ovviamente l’algoritmo antibufale non si limita solo a questo, ha anche delle applicazioni molto più serie nei campi della sicurezza e dell’epidemiologia.

I ricercatori di Losanna, in un articolo pubblicato sulla rivista Physical Review Letters, spiegano l’efficacia di tali modelli matematici, che sono in grado sia di “epurare l’informazione” sia di sventare un attacco terroristico. L’applicazione si estende poi ad altri settori, riuscendo a scovare cyberterroristi e spammers. Pochissime “cimici” diffuse nella rete sarebbero perciò in grado di identificare l’origine dei messaggi di spam e dei virus informatici.

L’efficacia dell’algoritmo è già stata testata più di una volta. Usando i dati dell’epidemia di colera del 2000 in Sud Africa, i ricercatori sono riusciti a individuare in pochissimi passaggi il villaggio dove ebbe inizio il contagio. E, cosa ancora più eclatante, hanno identificato una delle menti dell’attentato dell’11 settembre alle Torri Gemelle.

L’algoritmo, si presenta come un valido strumento per la polizia e per i detective privati così come per i governi. Può anche essere utilizzato dalle aziende che vogliono farsi pubblicità sul web, ad esempio per individuare i blogger più influenti, e utilizzarli poi come veicolo per raggiungere più facilmente i potenziali clienti.

Immagine tratta da http://notebookitalia.it/

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy