• Google+
  • Commenta
16 settembre 2012

Apre le porte a Pozzuoli il nuovo Polo Culturale

Nasce a Pozzuoli a Palazzo Toledo il nuovo Polo Culturale, spazio multimediale aperto ai giovani e alle associazioni.

Nel cinquecentesco palazzo di via Ragnisco a Pozzuoli, già sede della biblioteca comunale, venerdì 14 settembre è stato presentato il nuovo Polo Culturale puteolano,  al cospetto dell’assessore alla Cultura Franco Fumo e al direttore Luigi Zeno. Gli obiettivi della struttura nuova di zecca, dedicata alla fruizione della cultura puteolana, saranno la promozione del territorio flegreo e l’interazione con la multimedialità tramite una serie di mostre e convegni, grazie a una ricca proposta di eventi all’interno del calendario autunnale.

E tramite le dichiarazioni in conferenza stampa dell’assessore Fumo possiamo ben comprendere quale sarà la direzione intrapresa dal Polo Culturale: “questo luogo deve rappresentare un nuovo modo di fare cultura, un luogo dove c’è partecipazione e si raccolgono e si elaborano progetti per la rinascita culturale di Pozzuoli”.

le iniziative culturali di Palazzo Toledo vedranno infatti coinvolti i giovani laureati il mondo dell’associazionismo nonche tutto lo staff dei dipendenti comunali del direttore Zeno. tra  le novità una pagina web – che sarà on line a partire dal 20 di settembre- creata per informare e interagire con i cittadini, e una carta dei servizi del Polo Culturale. dopodichè sarà costituita una Consulta della Cultura mediante la quale il mondo della cultura e quello dell’istruzione interagiranno per operare scelte unitarie in questo campo.

Inoltre a partire dal 28 di settembre sarà inaugurata la mostra sull’emigrazione dal 1890 al 1920 e intitolata “Pozzuoli, una realtà in controtendenza“; mentre l’ultima settimana di ottobre e la prima del mese di novembre il Polo Culturale ospiterà una mostra sul modellismo navale statico. Altri seminari e convegni saranno tenuti da ottobre ad aprile da giovani laureati che hanno trattato nelle loro tesi argomenti riguardanti il territorio puteolano e la sua storia culturale e ambientale. Le attività didattiche di Palazzo Toledo si inseriranno nel tessuto scolastico flegreo, creando nuovi stimoli per i ragazzi, grazie ad un sostegno didattico che sarà poi allargato anche alle scuole di altri Comuni della Campania e non solo.

 

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata