• Google+
  • Commenta
24 settembre 2012

Giovanni Muciaccia da Art Attack a VenetoNight

Tutto esaurito per Muciaccia direttamente da Art Attak

A VENETONIGHT PICCOLI SCIENZIATI CRESCONO

Il 28 settembre la scienza si avvicina ai ragazzi con le iniziative di Venetonight fra tecnologia e creatività

VENEZIA – Il 28 SETTEMBRE i ricercatori di tutta Europa si danno appuntamento per incontrare il grande pubblico e a partire dalle 17, nel cortile del palazzo gotico sede centrale dell’ateneo, le ‘porte’ della ricerca si aprono al pubblico, non solo ai grandi, ma anche ai piccoli, per scoprire tutte le novità della ricerca prodotta a Ca’ Foscari.

Per cominciare un ospite d’eccezione che interagirà a tu per tu con i curiosi della ‘Notte’: Giovanni Muciaccia, direttamente dalla trasmissione TV Art Attack, sarà in ateneo (Spazi Espositivi, I piano, 17.30-19.30) con un laboratorio per i bambini sul tema del riciclo.

Muciaccia è noto per il suo programma, destinato ai bambini ma apprezzato anche da altre fasce d’età, dove vengono presentati soprattutto piccoli lavori di bricolage e tecniche di rappresentazione pittorica con i più svariati materiali, ma tutti (più o meno) facilmente reperibili: scatole, nastro adesivo, pennarelli, carta igienica, fogli di giornale, colla vinilica e molto altro. Muciaccia “replicherà” a Ca’ Foscari una puntata dal vivo del suo seguitissimo programma.

Sempre nel cortile di Ca’ Foscari i bambini potranno, assieme ai loro genitori, assistere alla preparazione della cagliata e del burro. In collaborazione con il Master in cultura del cibo e del vino dell’ateneo sarà allestito uno speciale Angolo della cultura del cibo che mostrerà dal vivo il processo di preparazione della cagliata con un vero e proprio  “casaro” mentre il prof. Roberto Stevanato del Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi, spiegherà mano a mano le trasformazioni del latte e il contributo degli enzimi alla cagliata.

Sempre dalle 17.00 in poi a Ca’ Foscari i ragazzi potranno partecipare ai  laboratori che proporranno un percorso sensoriale nell’intento di stimolare a comprendere il fascino del mondo intorno a noi attraverso gli occhi di uno scienziato. Saranno proposte esperienze della vita di tutti i giorni che verranno analizzate e comprese attraverso gli strumenti della chimica e della fisica più avanzati e moderni, il tutto in modo divertente e immediato. I ricercatori scientifici di Ca’ Foscari condurranno il pubblico nell’affascinante mondo della chimica attraverso i 5 sensi: si potrà assaggiare il gelato molecolare capire l’uso degli aromi nell’industria alimentare, partecipare a esperimenti di colorimetria con una cella solare al succo di mirtillo, osservare il funzionamento dello spettroscopio, l’evoluzione dalla camera oscura alla macchina digitale,  misurare  lo spessore dei capelli attraverso un laser, ma anche scoprire il funzionamento di un naso elettronico e capire  come si riconoscono e analizzano fragranze e profumi.

Sarà possibile viaggiare nello spazio e nel tempo con la multimedialità attraverso i Laboratori di Digital Humanities alle 17.15 a Ca’ Foscari. Si potranno fare ritratti Virtuali in tempo reale attraverso i sistemi hardware e software sviluppati dai ricercatori di Ca’ Foscari, mentre con Venice Imago Project si viaggerà con il prof  Giuseppe Barbieri attraverso la storia di Venezia.

Per i ragazzi a partire dagli 11 anni ci sarà, su prenotazione, la divertente Caccia al Tesoro teatrale “Alla ricerca di Carlo Goldoni” a cura di Shylock – Centro Universitario Teatrale di Venezia. Un percorso a sorpresa nei luoghi veneziani con situazioni inattese e con prove da superare che saranno focalizzate soprattutto sulla conoscenza delle tre pièce goldoniane La bottega del caffèIl campiello e Una delle ultime sere di Carnovale, uno strumento divertente, nuove possibilità spazio-temporali e d’immergersi nella performance teatrale come esperienza giocosa, aperta ed imprevedibile.

Sempre alle 17 dal cortile di Ca’ Foscari partirà il geocatching “I Tesori della ricerca” una divertente caccia al tesoro dove le coordinate geografiche del punto in cui il tesoro è nascosto sono l’indizio da seguire e dove le squadre, dotate di gps, si sfideranno alla ricerca dei tesori della Ricerca (le cache) della città, giganti o microscopici che siano e visitaranno i principali hot-spot cittadini legati alla ricerca ed al mondo universitario.

Siete pronti all’avventura?

E alla fine….tanti gadget per tutti!

 

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy