• Google+
  • Commenta
29 settembre 2012

Notte bianca al Vomero-Napoli ci riprova

C’era una volta, nell’anno 2005/06 , la nascita di un’iniziativa, la notte Bianca.

Napoli cerco’ in tutti i modi di adeguarsi a tale cosa, i negozi erano tutti aperti, le metropolitane restarono aperte fino a tarda notte e gli spettacoli furono organizzati, ma qualcosa andò storto, e il tutto fallì miseramente.

Oggi, a sei anni di distanza la città ci riprova, ma con qualche modifica.

LA MANIFESTAZIONE- Le notti bianche, come si legge da Wikipedia, è il titolo di un romanzo giovanile dell’autore russo Fëdor Dostoevskij. Il titolo si riferisce al chiarore crepuscolare che illumina la notte di San Pietroburgo per alcune ore dopo il tramonto del sole, collegato al fenomeno della rifrazione solare nelle latitudini inferiori al circolo polare, fino a circa il 60º parallelo.

Dal 2006 alcune capitali europee (Bruxelles, Madrid, Parigi, Riga e Roma) si sono associate in una rete di progetti chiamata Notti Bianche d’Europa, redigendo una carta d’intenti e pianificando insieme alcuni progetti d’interesse comune.Anche in altre città italiane si sono tenute altre iniziative simili, si ricorda in particolare la notte bianca di Napoli, svoltasi per la prima volta la notte tra il 29 e il 30 ottobre del 2005, con numerosi concerti (Claudio Baglioni, Pino Daniele, 99 Posse, Almamegretta, Stadio) e altrettanti numerosi eventi teatrali e culturali che riuscirono ad attirare ben due milioni di persone (il doppio dei residenti della stessa città).

Ecco in breve, tratta dal sito wikipedia, la storia dell’origine della manifestazione che da anni anima le notte autunnali italiane.

Quella che non è raccontata, tuttavia, è la cattiva riuscita che l’evento ebbe a Napoli nelle sue prime edizioni. Forse per la scarsa organizzazione o per la troppa affluenza non prevista all’evento: fatto sta che la manifestazione fu un vero fiasco.

OGGI-  Nell’anno 2012 Napoli ci riprova, ma in maniera diversa. Questa volta infatti la manifestazione non riguarderà l’intera città, ma un solo quartiere: il Vomero, che dalle ore 19 di sabato 29 settembre 2012 ospiterà una serie di eventi tra cui dei concerti jazz che si terranno a Piazza Fuga, la mostra di pittura a via De Mura e, ancora, a Piazza degli Artisti, un’esposizione di veicoli d’epoca, l’angolo della musica classica, a cui è stata riservata la stazione della Funicolare di via Cimarosa, appuntamenti presso l’auditorium del parco Floridiana e un concerto della scuola media “Viale delle Acacie”, nella stazione metro di piazza Vanvitelli.

Le iniziative saranno svolte in collaborazione con la Sovrintendenza, l’Accademia delle Belle Arti, il Conservatorio, la Camera di Commercio ed altri qualificati partners, e vedranno alternarsi musicisti, esposizioni d’arte figurativa, gruppi musicali, sfilate di moda, artisti di strada e molte altre performance.

 

fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy