• Google+
  • Commenta
2 ottobre 2012

Dominik Lang al Trade Fair Palace di Praga

Dopo l’incendio. Potrebbe chiamarsi così l’istallazione Investigating the cause dell’artista ceco Dominik Lang, in mostra negli spazi del Trade Fair Palace di Praga fino al  4 novembre 2012. Tra gli artisti più interessanti del panorama boemo, Lang ha rappresentato la Repubblica Ceca alla Biennale di Venezia nel 2011 e adesso torna in patria per riflettere sulla storia di uno degli edifici funzionalisti più rappresentativi della capitale ceca.

Era il 14 agosto 1974 quando un incendio devastò il palazzo costruito tra il 1925 e il 1929, e trascorsero anni prima che fosse restaurato e venisse trovata una nuova destinazione d’uso (dal 1980 è spazio espositivo della Galleria Nazionale di Praga e ospita capolavori dell’arte europea moderna e contemporanea).

Entrare negli spazi “bruciati” da Lang è un’esperienza immersiva che coinvolge non solo la vista ma anche l’olfatto e riporta indietro nel tempo, ai momenti successivi all’incendio, quando i piccoli uffici che occupavano il quinto piano del palazzo furono carbonizzati con mobili, sedie, scrivanie armadi. Evocare il fuoco appena spento rappresenta il “punto zero” da cui l’edificio ripartì per rinascere dalle proprie ceneri, un momento in cui infinite soluzioni erano possibili (e il dibattito che seguì nei mesi successivi lo dimostra).

L’istallazione di Lang non è però uno spazio “morto”, anzi, è esattamente il suo contrario: parte integrante del progetto sono i “live Saturday afternoons” in cui l’artista incontra curatori, artisti, visitatori, tecnici e vigili del fuoco per andare alla ricerca di cause ed effetti dell’incendio con l’aiuto di documenti d’archivio. Un dibattito sul passato e sul presente destinato a diventare parte integrante dell’istallazione.

Google+
© Riproduzione Riservata